Utente 716XXX
Gen.mi medici,
scrivo per mia madre,una donna di 60 anni,in buona salute,con uno stile di vita regolare,non fumatrice,non in sovrappeso.
Da qualche tempo riferisce un dolore improvviso di intensità medio alta,che lei definisce con un peso,nella zona retrostante la mammella sinistra.Il dolore si presenta a riposo.
Il suo medico di famiglia,senza visitarla,le ha detto che probabilmente si tratta solo di gas che accumulandosi in corrispondenza dell'ansa colica sinistra,alza il diaframma e le provoca questo dolore.
A me questa spiegazione non convince,anche perchè il dolore non parte dal diaframma ma è localizzato un po' piu' in alto,non le manca il respiro e non ha delle fitte come immagino dovrebbe verificarsi qualora si trattasse di gas nel colon.
Secondo voi potrebbe trattarsi di angina instabile?In tal caso quali esami consigliate? (temo che un ecg da sforzo potrebbe non rivelare nulla).
Potrebbe trattarsi alla peggio di un dolore da infiltrazione nervosa da parte di un tumore,come quello alla mammella?Per saperlo cosa sarebbe opportuno fare?Una mammografia?O un rx torace?
Per il fatto che il medico di famiglia non ha ordinato visite specialistiche o esami da eseguire,sono preoccupata perchè non si sa bene a chi bisogna rivolgersi e cosa fare per dirimere il dubbio.
Vi ringrazio anticipatamente per la gentile attenzione ed invio i piu' cordiali saluti e auguri di buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il dolore definito come "peso" deve essere indagato dal punto di vista cardiologico, specie se esso si manfifestasse in seguito a sforzi, avesse una durata di circa 20 minuti, se fosse esacerbato anche dalla esposizione al freddo e se fosse accompagnato da sudorazione fredda.
Si consiglia un ECG basale ed uno da sforzo, per iniziare.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dr.Cecchini,
la ringrazio molto per la cortese e celere risposta!
Distinti saluti.