Utente 217XXX
Salve a tutti.
grazie in anticipo per il tempo dedicatomi
vi pongo questo problema
è possibile un arresto respiratorio con 25 gocce di EN in una persona anziana
precisamente 93 anni sottopeso molto agitata
che però ha gia assunto 2 giorni prima 10 gocce del suddetto farmaco senza nessuna reazione e con poco effetto sull'azione ipnotica
preciso che la persona il giorno stesso della somministrazione ha avuto un intervento di ortopedia con anestesia spinale senza utilizzo di morfina.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, in assoluto 25 gg di En non sono tali da provocare un arresto respiratorio, tuttavia il suo quesito andrebbe valutato in un contesto clinico più ampio e noi non abbiamo sufficienti elementi per ora per farlo. Per esempio il peso effettivo della signora, la presenza di note di insufficienza renale, la concomitante somministrazione di altri farmaci e così via. Inoltre è anche da considerare che talvolta l'effetto di certi farmaci può avere un effetto imprevisto ed imprevedibile e pertanto vanno somministrati sotto attenta sorveglianza.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno grazie mille per l'interessamento.
cerco di essere più preciso:
uomo 93 anni
peso 65 kg circa
patologie pregresse:
cardiopatia ipertensiva
insufficenza cardiaca
IRC lieve con 1.9 di creatinina
FA cronica
IPB,
frattura femore, operato di endoprotesi
esce dalla sala operatoria alle ore 10
anestesia spinale senza morfina
in sala operatoria non sono state somministrate benzodiazepine
parametri vitali all'uscita nella norma
h 15 è molto agitato vengono somministrate 25 gocce di EN
h 16 non risponde agli stimoli verbali e dolorosi
viene praticato 1 cc di anexate con con una risposta dubbia (sembrava alternasse apnee a respiri superficiali)
comincia l'arresto respiratorio si comincia Rcp
diagnosi finale arresto cardio respiratorio
quello che vi chiedo dottori è possibile che queste gocce abbiano potuto provocare un arresto respiratorio con conseguente arresto cardiaco?
preciso che l'en lo aveva già preso nei giornio scorsi con nessuna strana reazione
grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, non è semplice, così a distanza, esprimere un giudizio certo, ma la circostanza che l'antidoto somministrato non abbia sortito effetto potrebbe indurre a pensare che il farmaco non sia imputabile. Molte altre potrebbero essere le cause possibili, anche di acuzie cerebro-vascolare, ma ripeto che a distanza non è possibile pronunciarsi con certezza.
Un saluto.
[#4] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si infatti chi sa cosa è successo! L'embolia è la prima cosa che mi è venuta in mente, ma mi sono ben guardata da accennarvi: voglia di contenzioso? Non col nostro aiuto.
Ciao A.M.
[#5] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
salve grazie mille.
no assolutamente no
sono un operatore sanitario
purtroppo quel farmaco è stato somministrato dalla badante
senza l'autorizzazione di nessuno
poichè era molto agitato.
non è stato neanche richiesto il riscontro diagnostico
anche io avevo pensato ad un embolia dato il decadimento cosi rapido
date anche forse le sue molteplici patologie

eccesso di benzodiazepine ne ho viste molte
ma prima c'era una fase di assopimento un tantino più lenta
e non così rapida ad 1 ora dalla somministrazione
e poi non ho mai visto un arresto respiratorio neanche nei tentati suicidi
cercavo solo una conferma
grazie a tutti
[#6] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, la replica al post #4 della Collega Martin da cui è poi scaturita la sua #5 altro non era che una risposta ad un mio parere espresso in merito a questo caso che lei non poteva leggere in quanto fatto in modalità "riservata ai professionisti",
Per un disguido tecnico è apparsa in chiaro e ce ne scusiamo.
Spesso usiamo questo tipo di comunicazione tra noi perchè riteniamo utile uno scambio di opinioni in modo che il risultato finale della risposta sia un parere a 360°, anche interdisciplinare se occore, che esalti e renda pregevole e la più corretta possibile dal punto di vista medico-scientifico la consulenza professionale richiesta.

Detto ciò condivido a pieno l'impossibilità espressa dalla Collega di non poter valutare bene e a distanza il caso per la non conoscenza "de visu" delle condizioni reali del paziente e della sua cartella.
Certo, l'età quanto mai avanzata, il grave trauma, e nel complesso l'elevato rischio periopertorio hanno certamente contribuito a favorire l'evento verificatosi e sono tra i pochi dati obbiettivabili su cui si possa parlare. La repentinità dell'evento descritto potrebbe ipotizzare altre cause, come quella cerebrovascolare o cardiaca.

Mi domandavo se mai che tipo di terapia antalgica post operatoria stesse facendo il paziente per escludere o meno che un ipotetico effetto eccessivamente sedativo della benzodiazepina ( che di per se non dovrebbe dare a quei dosaggi conseguenze del genere) non sia stato poi in realtà l'epifenomeno di un effetto di sommazione farmacologica che ha determinato una serie di reazioni a catena senza ritorno evolvendo fino al dramma. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille per la delucidazione

in SO ha fatto solo una anestesia spinale standard senza morfina
non sono state somministrate benzodiazepine durante l'intervento e neanche antidolorifici
all'uscita dalla SO e stato somministrato solo paracetamolo 1000 mg in ev
a un ora dall'uscita poi nessun altro farmaco apparte l'idratazione
e 200cc di sangue autologo tramite un drenaggio a reinfusione

reinfuso entro le sei ore dal posizionamento del suddetto
nel pre intervento è stato sempre e solo somministrato paracetamolo 1000 mg
ciò che mi ha portato a pensare a un evento trombo-embolico è stata la rapida ascesa.
grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, in effetti il farmaco somministrato non sembra poter essere imputabile di effetti di potenziamento farmacologico delle benzodiazepine, queste come già detto non sono state somministrate a dosaggi potenzialmente dannosi, quindi l'ipotesi più accreditata, se pur solo ipotesi, resta l'evento acuto vascolare.
Cordiali saluti.