Utente 217XXX
Salve, mi chiamo nicola 35 enne e abbastanza spesso mi capita di aver difficoltà nel mantenere l'erezione e a volte eiaculo prima di aver raggiunto una erezione soddisfacente e sufficiente. Recentemente ho scoperto problemi di pressione sanguigna e il mio dottore mi ha richiesto una serie di esami e una visita cardiologica. In prospettiva di una visita andrologica allo scopo di risolvere questo problema disfunzione erettile, ho fatto integrare gli esami richiesti dal mio medico, con questi:
-Azotemia, creatinemia
- ft3, ft4, tsh
-testosterone libero e totale
-prolattina, fsh, LH
-psa
GLi esami sono presivisti per il 12 agosto e la visita andrologica l'ho in programma il 04/10/2011 -
I miei dubbi sono i seguenti:
- Secondo voi, sarebbe meglio che questi esami li richiedesse l'andrologo, oppure è bene che li porti io di mia spontanea iniziativa?
-Vista che tra gli esami del sangue, 12 agosto e la visita andrologica, 04 ottobre, ci sono quasi due mesi, questi esami non sono vecchi?
Attendo vostro prezioso intervento.
Saluto.
Nicola

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,due mesi non sono tanti da invalidare gli esami che eseguirà tra qualche giorno.E' esiziale che venga posta una diagnosi androogica a 360 gradi.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Spett.le Dr. izzo non ho capito cosa intende con
"E' esiziale che venga posta una diagnosi androogica a 360 gradi"
Dovrei presentarmi dall'andrologo con tali esami oppure sarebbe meglio che valutasse l'andrologo la situazione ed eventualmente mi dica lui se il caso di fare esami del sangue ed eventualmente quali esami fare?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...significa che la diagnosi andrologica,che comprenda anche gli esami da Lei eseguiti,considera lo stile di vita,nonché i dati obiettivi generali e vascolari.Cordialita'