Utente 217XXX
Salve
ho scritto "ansia e tachicardia" nel campo dell'oggetto perchè sono le prime parole che mi vengono in mente quando penso al mio problema. Ho 25 anni e ho avuto varie volte problemi di tachicardia, anche senza sforzi eccessivi o altri elementi che potevano giustificarne la presenza (a parte esperienze con sostanze stupefacenti o alcool che possono far venire questi problemi e che comunque non ripeto più da tempo). Molte volte mi succedeva che avevo tachicardia quando a pranzo o a cena mangiavo molto, cosa che non riuscivo mai a capire. Erano casi isolati. Ma qualche sera fa ho avuto un attacco molto forte, tachicardia associata a un forte,doloroso peso sul cuore (come se ci fosse qualcuno che mi premeva continuamente il torace). La cosa più strana era il battito: a parte la velocità, era iregolare e a volte il cuore sembrava volesse "spingere", faceva uno sforzo che mi faceva tremare tutto il corpo (sensazione orribile, ce l'avevo ogni volta che inspiravo). Ho aspettato qualche ora ma non passava. Sono andato cosi al pronto soccorso, mi hanno misurato la pressione, fatto l'elettrocardiogramma e fatto il prelievo del sangue: tutto ok, pressione ottima, nessun problema al cuore. Dicono che si tratta di stati d'ansia e mi hanno prescritto 10 gocce di Tranquirit nel caso mi dovessero venire di nuovo questi attacchi. Adesso però ho questo poblema praticamente ogni sera, appena vado a dormire, con conseguente insonnia, se prendo le gocce prescritte però un pò mi passa. Vorrei sapere se è davvero un problema leggero di ansia o se ho problemi al cuore. Non riesco a capirlo e sono confuso. Grazie a chiunque voglia rispondere.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È opportuno che lei esegua un Holter Cardiaco, un ECG sotto sforzo, specie se lei avesse familiarità per infarti od ictus od avesse abitudine al fumo.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta. Qundi lei esclude che si possa trattare di ansia? Ho dimenticato di specificare che da tanti anni, quasi da dieci anni, ho sempre vari tic nervosi, sparsi per il corpo,oltre a fissazioni personali come l'esagerazione nella pulizia. Posso essere soggetto a un disturbo ossessivo-compulsivo che mi comporta a livello fisico i problemi che ho descritto? O è davvero un problema al cuore. Perchè inizio seriamente a preoccuparmi (anche se devo dire la verità, al pronto soccorso ho fatto varie analisi che avendo dato esito positivo mi hanno un pò tranquillizzato).
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È molto probabile che sia tutto legato all ansia, ma è opportuno, anche per sua tranquillità , che lei programmi gli esami che le ho indicato, specie se ha i fattori di rischio che io le ho indicato.
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Scusi se continuo a disturbarla, vorrei solo chiederle alcune altre cose: specifico innanzitutto che non fumo e bevo da molto tempo e che in famiglia non ci sono mai stati casi di ictus o infarto (tranne un caso qualche mese fa, mio zio ha avuto un infarto), a parte questa precisazione, vorrei sapere se l'holter cardiaco si prenota facendo una visita da uno specialista. Grazie infinite per il tempo che mi ha dedicato.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L' esame holter puo' essere prescritto dal suo medico di famiglia.
Arrivederci
cecchini