Utente 125XXX
sto con il mio compagno da circa 4 anni,
1 anno fa è nata la nostra prima figlia e l'estate prossima vorremo iniziare a cercare il secondo figlio,
ma il mio compagno ha un problema a livello di eiaculazione:
a parte il fatto che capita (a volte) che soffra di eiaculazione precoce,
ma il problema più importante credo sia un altro:
quando eiacula lui non fa il semplice "schizzo", ma lo sperma esce a "lacrima", cola, e per di più, la quantità maggiore esce solo dopo una dovuta "spremitura".

gli ho parlato più volte, dicendo che forse sarebbe meglio andare a farsi vedere da un andrologo, soprattutto vista la sua giovane età (ha 25 anni), dice che è tutto dovuto al fatto che lui è ben dotato, e quindi, solo chi ha il pene di dimensioni "normali" ha bisogno dello schizzo..

io non so come comportarmi, lascio che la decisione la prenda lui di sua spontanea volontà, se andare da un medico o meno, non voglio costringerlo, ma mi chiedevo, e soprattutto chiedo a voi, se 1. è il caso di preoccuparmi.. 2. se esistono dei metodi curativi non farmacologici ma con l'aiuto di qualche tipo di esercizio.

vi ringrazio per il tempo dedicatomi,
e vi saluto cordialmente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gentile lettore,

qualsiasi considerazione deve nascere solo dopo la visita del paziente, dal momento che l'eiaculazione "astenica" può riconoscere patologie intrinseche delle vie seminali, cioè delle prostata e delle vescicole seminali.

accompagni il suo compagno dall'andrologo

cordialità
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio moltissimo!!

ora il problema sarà convincerlo a fare una visita!
qualche consiglio in merito a questo?
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

forse basterà dire che i controlli preventivi anche a livello genitale fanno bene alle donne come agli uomini....che non sono immuni....
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
dopo 3 mesi di attesa siamo riusciti finalmente ad avere un appuntamento con l'urologo (nella nostra città non esistono andrologi, ma solo 2 urologi)..

la visita è andata bene, ma non abbiamo avuto risposta alla nostra domanda sull'eiaculazione a goccia!

il medico ha eseguito un eco dicendo al mio compagno che ha una "gran bella vescica!!", controllo dei testicoli (anche qui se n'è uscito con la frase "e hai anche dei bei testicoli!!") e controllo del getto dell'urina (più analisi delle urine -tutto negativo-) e, come sopra, stessa frase: "hai anche un bel getto!"

sinceramente quando il mio compagno se n'è uscito andava tutto fiero della sua "bella vescica" e dei suo "bel getto di urina"...

ma la soluzione al problema non l'abbiamo avuta.

ora, chiedo a voi, dopo tutti questi "complimenti", come dobbiamo comportarci con la sua eiaculazione a goccia?
non è una cosa problematica?
o è meglio fare un secondo consulto?

vi ringrazio ancora per la tanta disponibilità,
e vi saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

non è detto che la consulenza andrologica avrebbe di certo garantito le risposte che cercavate.

se è "tutto bene" di certo si è escluso un problema ostruttivo delle vie seminali.
aggiungo che la componente muscolare è fondamentale per una eiaculazione fisiologica.

resto dell'idea di valutare tutto con un andrologo.


cordialità
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

se lei avesse un problema al seno dovrebbe andare dal chirurgo senologo. Certo, se si rivolge al suo ginecologo , lui non si tirerà indietro, la visiterà, le fara fare markers ed ecografie ma, purtoppo non potendoi avere una specifica preparazione di base, consuetudine ed esperienza chirurgica per poter affrontare un problema senologico in maniera adeguata non le potrò dare i consiglòi più corretti e comclusivi.
Lo stesso può valere per l'urologo magari bravissimo nello studiare reni,vescica, prostata.... ma magari meno abituato ai sottili problemi che possono coinvolgere il sistema andrologico che è a cavallo tra urologia ed endocrinologia.
A Milano non le può essere difficile consultare un bravo andrologoi!!
cari saluti
[#7] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
il problema è che noi viviamo all'estero: Svizzera,
e in tutto il canton Ticino non esiste un andrologo, bensì solo 2 urologi, si tratterebbe di andare oltre Gottardo, e ritrovarci a comunicare in lingua tedesca (e detto sinceramente... nessuno di noi 2 capisce o sa parlare in modo corretto -e corrente- la lingua -malgrado tutti gli anni di studio-)

non so, se una visita oltre confine venga pagata dalla nostra cassa malati (la vostra mutua), in casi urgenti so che siamo coperti, ma per una visita di controllo no..

il problema è questo, io ho cercato un andrologo, ma non ne esistono (qui), ho contattato l'urologo in questione, chiedendo specificatamente se fosse anche in grado di risolvere dubbi di andrologia, mi è stato risposto che nel limite del possibile sì, ma è ovvio, come dice lei, che le sue conoscenze sono piuttosto limitate!

piuttosto, allora, mi chiedo se non sia il caso di consultare anche un endocrinologo, così da avere maggiori informazioni, per poi cercare di arrivare a una soluzione/conclusione.

lei pensa che sia utile?
se no, cercheremo di trovare un accordo con la nostra cassa malati, per poter eseguire una visita oltre confine.

la ringrazio. buona giornata
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

forse è poco utile la visita endocrinologica, anche se l'equilibrio ormonale dovrebbe risultare regolare in assenza di altri sintomi che però l'urologo non ha notato perchè semplicemente assenti.

potreste forse provare nei grossi centri di andrologia in svizzera.

cordialità
[#9] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
si, ma come dicevo, si trovano oltre Gottardo, e avremmo bisogno di un interprete per fare una visita medica..

purtroppo in Ticino, non si ritiene utile studiare andrologia.. purtroppo!

vi ringrazio molto.