Utente 181XXX
Salve, sono una ragazza di 22 anni. Negli ultimi 20 giorni ho avuto tre episodi in cui ho sentito una specie di "tuffo al cuore". Dai sintomi penso che si tratti di extrasistole, ma non ne sono sicura. Questa sensazione è durata solo un istante, ma mi ha lasciato un po' preoccupata. Sono un soggetto ansioso, ho sofferto di attacchi di panico ed ho infatti concluso da un paio di mesi una cura con Cipralex 10 mg. Negli ultimi due anni ho fatto alcuni controlli al cuore, proprio a causa degli attacchi di panico. Ho eseguito circa 4 volte l'ECG. Il primo l'avevo eseguito a ottobre 2009 in pronto soccorso in seguito al primo attacco di panico e nel referto c'era scritto "tachicardia sinusale, ripolarizzazione precoce" anche se il tracciato non era stato controllato da un cardiologo. Dopo questo episodio mi sono recata dal cardiologo, che ha effettuato una visita completa (ecocardiogramma, ECG sotto sforzo) e che mi ha tranquillizzata dicendo che era tutto regolare (ha detto che sotto sforzo ho raggiunto i 175 bpm senza aritmie). Ho eseguito un altro ECG circa un mese fa per un controllo prima della donazione di sangue e il referto diceva "anomalie della ripolarizzazione ventricolare". Purtroppo su internet alla voce "ripolarizzazione precoce" appaiono come primi risultati un paio di articoli piuttosto allarmanti che associano la ripolarizzazione precoce ad arresto cardiaco e morte improvvisa. Ovviamente mi sono un po' spaventata, anche se il medico mi ha detto che le anomalie della ripolarizzazione sono molto frequenti in soggetti giovani e che soffrono a volte di tachicardia ed extrasistole. Posso stare tranquilla avendo eseguito la visita cardiologica due anni fa? Ogni quanto sarebbe opportuno ripeterla? Una visita cardiologica può escludere tutte le possibile patologie? Per circa 5 anni ho anche effettuato la visita per attività agonistica. Io non fumo, non bevo alcolici e assumo la pillola anticoncezionale. Inoltre in famiglia non ho familiarità con problemi al cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per ripolarizzazione precoce si intendono alterazioni benigne della fase di ripolarizzazione, che fra l'altro sono tipiche di persone di sesso femminile, spesso magre.
Sono del tutto prive di alcun significato e non vanno confuse con altre anomalie della ripolarizzazione che hanno significati ben diversi.
Stia pertanto tranquilla,e cerchi di dominare l'ansia con l'aiuto dei colleghi psichiatri o psicologi
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  


dal 2012
La ringrazio molto. Purtroppo non è molto facile convivere con l'ansia e il bisogno di cercare notizie su internet a volte non fa che aggravare la situazione.
Cordiali Saluti