Utente 217XXX
Salve, ho 55 anni e vivo a Roma. Il mio problema è che da 5-6 anni soffro di ptosi palpebrale, in misura maggiore quella di destra che copre quasi il 50% dell’iride. A parte il fatto che ho sempre un aspetto stanco e triste anche quando non sono né l’uno e né l’altro, ho l’impressione di non vederci bene, specialmente di notte quando guido. In questa circostanza ho provato a sollevare le palpebre con le dita ed è stato come se avessero acceso la luce. In questo stesso lasso di tempo ho sofferto frequentemente di fastidiose congiuntiviti dovute, secondo gli specialisti dei vari Pronto Soccorso a cui mi sono rivolto, a microascessi di natura sconosciuta, secondo altri oculisti privati a “infiltrati” che non ho mai capito cosa siano esattamente. In ogni caso questo problema si presenta ciclicamente e regredisce con il gel Betabioptal. Sono miope solo all’occhio destro da quando avevo 16 anni, mentre da qualche anno sono presbite solo all’occhio sinistro. Attualmente mi mancano 2,5 diottrie all’occhio dx e 0,5 all’occhio sx, mentre la presbiopia è + 2 all’occhio sx, lente neutra all’occhio sx. Ho degli occhiali multifocali ma non li porto quasi mai né per vicino e né per lontano, tranne quando guido. Sto parecchio tempo al computer per motivi di lavoro. La mia domanda è questa: c’è una correlazione tra la ptosi palpebrale e gli altri problemi che ho descritto? Inoltre vorrei risolvere il problema sia dal punto di vista estetico che funzionale, ho fatto anche degli accertamenti per escludere problemi neurologici (elettromiografia e ricerca recettori anticorpi acetilcolina) con esito negativo. C’è solo la terapia chirurgica per correggere le palpebre? Mi devo rivolgere per forza a un chirurgo estetico? Il SSN può aiutarmi, anche con una lista d’attesa, oppure devo per forza pagare? Scusate se sono stato prolisso, ma come potete vedere il problema era complesso. Ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
La blefaroptosi e' la causa della maggior parte dei suoi disturbi se le da una limitazione del campo visivo e' eseguibile a carico ssn.
Nel mio gruppo il collega responsabile della chirurgia oftalmoplastica e' il dottor Francesco Scullica.
E' davvero molto bravo
[#2] dopo  
Utente 217XXX

Iscritto dal 2011
Gentile professore, la ringrazio per la risposta: Però vorrei chiederle se conosce una struttura o un professionista valido a Roma. Nell'eventualità non sia possibile, come devo fare per prendere un appuntamento con il dr. SCULLICA? Grazie.