Utente 155XXX
Gent.mi Dottori,
ho 25 anni e da molti di questi soffro di problemi renali.
In particolare, durante la gravidanza (4 anni fa) è stata riscontrata la presenza di sabbia a livello del rene dx. Successivamente, ho avuto diversi altri episodi "minori".

Tuttavia,da circa otto mesi soffro di una grave spossatezza,nausea, senso di gonfiore addominale,inappetenza (ma ovviamente mi sforzo di mangiare normalmente altrimenti non avrei più forze),diminuzione di peso (normalmente pesavo sui 62 kg,ora ne peso dai 53 ai 56), saltuari dolori alle ossa. L'urina,in questi mesi, è stata sempre molto torbida,al punto da non riuscire a vedere il fondo del wc (scusate la precisione).
Nel Dicembre scorso mi sono recata al pronto soccorso per dolori acutissimi al basso ventre, in quella sede è stata accertata la presenza di proteinuria.
Negli ultimi 4 mesi si presenta, da circa le tre del pomeriggio fino al mattino seguente, una sorta di febbricola,accompagnata da tutti i sintomi sopra descritti e da pelle calda,mani e piedi freddi che velocemente diventano molto caldi e viceversa, brividi,vampate di calore durante la notte,dolore alla cassa toracica e a gambe e ginocchia.
All'inizio di luglio ho avuto una colica renale dovuta a renella.
Le analisi delle urine,effettuate il 13 lug.,quindi circa dieci gg dopo la colica,riportavano albumina a 70mg/dl (valori 0 - 10) e urobilinogeno a 1 EU/dl (val 0 - 0,2).
Le analisi del sangue, invece, mostravano un valore dei leucociti a 10,97 (il valore lim superiore di riferimento è 11), con i neutrofili al 69,6%, ovvero 7,64 (valore lim 8,00).
Sono sempre stata anemica, mentre in quell'occasione il Fe era a 212, mentre il limite sup è fissato a 175.
Dall'ecografia addominale non è risultato nulla, ma continuo ad avere forti dolori ai reni (in particolare al dx, ma a volte anche al sx); non c'è bruciore; il dolore non si presenta all'atto di urinare ma è persistente,in particolar modo se per qualche motivo devo trattenere la pipì, anche per breve tempo, diventa acutissimo.
Il mio (nuovo) medico di base mi ha prescritto cinque gg di cedax (per l'infezione renale,appunto) e moltissime analisi da effettuare, sia per quanto riguarda una ipotetica insufficienza renale, che per possibili problemi legati al fegato, o alla tiroide, o al sangue.
Vorrei avere un'opinione da parte Vostra,in quanto un consulto aggiuntivo può essere molto importante,soprattutto visto che il quadro generale è piuttosto articolato.

Mi scuso se mi sono soffermata sui particolari o se,al contrario,non dovessi aver spiegato per bene qualcosa.

Ringrazio di cuore chiunque volesse darmi qualche opinione e/o suggerimento.

Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Non può attendersi un consulto via internet, utile a chiarire il suo caso.
La descrizione che lei riporta è ricca, ma sicuramente incompleta.
Per fare un esempio, da cosa si evincerebbe che lei, ora, ha un'infezione al rene? Febbre? Sintomi particolari (oltre al dolore lombare, che però lei riferisce continuo negli anni!)? presenza di leucociti nelle urine?

Come capirà, è difficile dare un'opinione sensata. A naso, alcuni elementi che lei riporta suggeriscono che vi siano delle ipotesi da verificare. Il suo medico, che ha potuto valutarla direttamente, ha già provveduto a prescrivere degli esami.
Se vorrà, ci potrà far conoscere i risultati e le conclusioni del suo medico, così da discuterne assieme.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Gent.mo Dott. Mangione,

La ringrazio moltissimo per avermi risposto.
Mi dispiace se non mi sono spiegata bene, purtroppo ci sono molte cose da descrivere e non ho riportato che una parte di esse.
Ad ogni modo, sia la presenza di febbre e leucociti nelle urine, oltre che di numerosi batteri, ha fatto pensare che ci fosse un'infezione renale in corso, per cui mi è stato prescritto l'antibiotico.

Se devo essere sincera i sintomi non sono passati, al contrario: a parte alcuni effetti collaterali del Cedax (crampi addominali,diarrea, forte mal di stomaco), si sono aggiunti dolori al rene dx (come da colica, per intenderci) e un dolore acuto alla parte bassa anteriore dx della cassa toracica. Ovviamente il mio mdb ha suggerito di sospendere l'antibiotico. Ho assunto 1gr tachipirina e i dolori si sono lievemente smorzati, però ammetto che nella giornata di ieri nemmeno riuscivo a camminare.

Quando avrò i risultati delle analisi (tra diversi gg, alcuni richiedono molto tempo) li riporterò.

Grazie mille per i Suoi suggerimenti,
Le auguro una buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Ci faccia sapere cosa dirà il suo medico sui risultati degli esami che le ha prescritto.

Saluti