Utente 218XXX
Buongiorno,
ho quasi 18 anni e sabato 23 luglio ho subito un incidente frontale.
in pronto soccorso ho fatto una tac con mdc e tutte le lastre per vedere i danni che mi erano stati provocati.
ho una lieve frattura della costola ma dicono niente di chè..
hanno riscontrato però un' asimmetria vertebrale .
Per capire se era una cosa congenita o era stata causata come trauma per la cintura, mi hanno dato con il codice verde l impegnativa per un angio rm vasi del collo con mdc.
Il riferto dice :
l'esame non consente l evidenziazione dell arteria vertebrale dx se non nel tratto iniziale. il reperto è compatibile con arteria di calibro molto sottile o assente. l arteria vertebrale sin. appare di calibro congruo con le esigenze di vascolarizzazione del circolo vertebrobasilare. non vi sono elementi iconografici utili a poter stabilire una base eziopatogenica acquisita, all'origine del rilievo.
un possibile elemento di conferma al carattere eventualmente costituzionale del rilievo potrebbe derivare dallo studio TC dei forami di coniugazione.
Non si osservano ulteriorri anomalie nella rappresentazione dei vasi nel campo di vista dello studio.

Dal referto riguardante la tac risulta che l arteria di dx è di 2 mm mentre la sin di 4-5..
è una cosa che mi può creare problemi?? cosa potrei fare ?? mi parlavano di un palloncino che fa allargare la vena.. ma non è possibile intervenire con i medicinali piuttosto che un intervento? sono abbastanza preoccupata... e chiedo se gentilmente potete spiegarmi cosa è necessario fare. Grazie mille
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

tutte le domande dovrebbero essere poste ai curanti o ad uno specialista non virtuale ma reale, in quanto esistono dei notevoli limiti legati allostrumento che stiamo utilizzando.

in questo caso in particolare sarebbe necessario vedere ed interpretare le radiografie eseguite al ps ma anche la rmn.

esistono delle malformazioni congenite. dovrà scoprire se questa "riduzione di calibro" della vertebrale e precedente o successiva al trauma.

credo che dovrà seguire il consiglio espresso con la rmn, ma questo comunque dopo il consulto con medico reale.

in bocca al lupo

cordiali saluti