Utente 197XXX
Poco più di un mese fa durante il giorno ho sentito sapore di sangue in bocca e sputando avevo del sangue in mezzo alla saliva che poi dopo alcuni sputi è sparito. Visto che sono un pò apprensivo nei giorni successivi di tanto in tanto provavo a sputare e a volte c'era mentre a volte no mentre la mattina appena mi svegliavo ce ne era sempre un pò in mezzo alla saliva e più scuro di quello che c'era durante il giorno. Visto che mi è subentrato anche un pò di fastidio alla parte alta centro-sinistra del torace sono andato dal mio medico di base che mi ha oscultato dicendomi che secondo lui i bronchi erano a posto e mi ha detto di provare con un colluttorio di nome Erreflog per vedere che anche se a me non sembrava il problema non provenisse dalle gengive e per una settimana ho fatto sciaqui e gargarismi puri 3 volte al giorno e non ho mai avuto sangue. Purtroppo però il mio medico adesso è in ferie ed è da 3 giorni che avendo finito quel colluttorio (e lui mi aveva detto che essendo a base di nimesulide e quindi un antiffiammatorio di farne solo una boccetta) di tanto in tanto ho di nuovo sangue nella saliva ma mi succede in modo strano nel senso che se faccio un paio di sputi magari non ce l'ho poi allontanandomi dal lavandino dopo aver appunto provato a fare un paio di sputi sento sapore di sangue (a me sembra provenga dalla gola) e tornando a sputare ce l'ho per 4-5 sputi e poi più nulla. Oggi oltre ad avere di tanto in tanto dolore alla parte alta centro-sinistra del torace facendo un piano di scale al lavoro (e consideri che ne faccio tutti i giorni 3 a casa perchè non ho l'ascensore) mi è venuto un pò il fiatone. Essendo appunto il mio medico è in ferie vi chiedo se mi devo preoccupare e cosa fare in attesa del suo rientro? Scusate del disturbo e grazie mille dell'interessamento. Buon lavoro e buona giornata!!
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gent.mo paziente,
nel leggere la sua storia, debbo farle alcune domande, per darle utili suggerimenti diagnostici:
1.Quando ha fatto igiene professionale (dal denista) l' ultima volta?
2.E fumatore? Se si quante sigarette fuma al giorno?
3.Il dolore al torace è diminuito con l'uso del colluttorio?
4.Ha tosse o febbricola specie la sera(37-37,5)?
5.Ha notato se la fatica a fare le scale sta continuando?
Da queste sue risposte dipenderà un migliore e più completo quadro clinico .
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
1) Ultima pulizia dal dentista quasi 2 anni fa.
2) Ho fumato tantissimi sigari (fumavo dai 5 ai 10 toscani al giorno) ma tutti nel periodo dai 30 ai 35 anni. Prima non ho mai fumato e dopo neanche. Ora ho quasi 37 anni.
3) Il dolore al torace è sparito col colluttorio ed è tornato in questi giorni ma per ora non forte come prima.
4) La tosse l'ho alcune volte durante il giorno e per brevi momenti ma è conseguente al razzorino in gola. Febbricola non lo so perchè in questo periodo non l'ho mai provata ma consideri che io è da quando ho 18 anni che ho sempre la temperatura tra 36,5 e 37 e a volte qualche linea di più.
5) Sinceramente non faccio fatica fisica a fare le scale ma mi viene il fiato corto.
Non so se è importante ma da tantissimi anni di tanto in tanto ho dei mal di testa che faccio passare con un aulin e spesso soprattutto la mattina al riveglio ho il naso chiuso non so se il fatto di aver fatto 2 volte il setto nasale il primo per trauma contusivo e il secondo perchè avevo ancora il setto deviato possa c'entrare qualcosa; peraltro anni fa un otorino mi disse che avevo ancora il setto deviato.
Mi può dire qualcosa di più? Veramente grazie di cuore dell'interessamento e ancora buon lavoro e buona giornata!!
[#3] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Dimenticavo! Il dolore al torace che mi veniva prima di prendere il colluttorio non è mai stato continuo ma in certi momenti della giornata (soprattutto appena mi sdraiavo) mi veniva un intenso fastidio nella parte alta centro-sinistra del torace subito sopra la tetta sinistra in corrispondenza dell'osso e poi dopo un minuto mi spariva però questo mi succedeva una diverse volte durante la giornata. Poi col colluttorio niente e in questi giorni raramente e con dolore di minor intensità rispetto a prima.
Volevo inoltre dire che in tutto questo mese e mezzo di cui sto parlando a volte quando sputavo non avevo sangue ma in mezzo alla saliva c'erano invece tracce di catarro. Scusi dell'ennesimo disturbo e ancora grazie di tutto.
[#4] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gent.mo paziente,
sicuramente può aver bisogno di una visita odontoiatrica considerando che il fumo del sigaro è irritativo per la bocca è può aver fatto accumulare tartaro sottogengivale, causa possibile del sanguinamento.
Ove ,trascorso qualche giorno, dalle terapie odontoiatriche, la sintomatolgia non dovesse passare le suggerisco di tornare dal suo medico e concordare con lui eventuali approfondimenti diagnostici a cominciare da una RX polmonare.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Il sangue con molta probabilità deriva dalle sue gengive, tenendo conto che non fa igiene professionale da almeno due anni! Per il dolore toracico non vedo nessuna attinenza con l'utilizzo del colluttorio. Le consiglio per una propria tranquillità, dopo aver effettuato una igiene professionale presso il suo odontoiatra, anche una visita cardiologica oltre naturalmente la Rx toracica.
Cordialmente
[#6] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Alcune ultimissime cose poi non vi disturbo davvero più, visto che avevo fatto i raggi al torace a maggio 2010 perchè dovevo fare il varicocele e poi feci l'intervento di varicocele solo a dicembre 2010 perchè prima non c'era posto ed erano già passati 6 mesi dai raggi al torace precedente quindi avevo rifatto appunto i raggi al torace a dicembre 2010 potrebbero avere attendibilità quelli o essendo passati 8 mesi è troppo? E il fatto di rifarli per la terza volta in un anno non fa male? Potrebbero anche non essere gengive visto che ultimamente sputando non ho sangue e dopo 2-3 sputi ce l'ho ed è un pò più scuro di quando mi veniva al primo sputo? E infine ultimissima cosa secondo voi al di là di quale sarà la provenienza posso stare abbastanza tranquillo che non sia comunque qualcosa di particolarmente grave? Un grazie infinito di tutta la vostra disponibilità!!
[#7] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
sarebbe opportuno conoscere il referto dei due esami radiologici effettuati.
Per completezza informativa la saliva sporca di sangue può dipendere da 1.fattori dentali e della mucosa della bocca
2.faringe e laringe
3.Settore broncopolmonare.
Avendo eseguito una visita medica polmonare con esito negativo il consiglio come già detto anche dal Dr.Muraca è di avere un parere odontostomatologico e volendo Otorinolaringoiatrico e/o pneumatologico.
Cordiali saluti.
P.S. Invii pure l'esito dei referti che potremo valutare per sua tranquillità.