Utente 218XXX
Buongiorno dottori, ho 44 anni e mia moglie 33; è da 1 anno che stiamo provando ad avere bambini, e quindi ho effettuato 2 esami del liquido seminale, che hanno dato come risultati:

Volume: 3,7
Colore: avorio
Aspetto: opalescente
Viscosità: aumentata
Fluidificazione a 60 min: completa
PH:8,1
Esame microscopico:
Cellule rotonde: assenti
Leucociti: 0
Emazie: assenti
Osservazioni: "Non si rilevano nemaspermi dopo centrifugazione del campione"

Ho effettuato anche una ecografia e colordoppler scrotale, che riporta:
Lieve riduzione volumetrica di entrambi i testicoli: il diametro longitudinale è

di 32 mm e lo spessore di 12 mm. L'ecostruttura è omogenea. Regolari gli epidimi.
Al controllo con colordoppler si evidenzia in ortostatismo soltanto con la manovra di Valsava a livello di entrambi funicoli reflusso venoso compatibile con varicocele di secondo grado.

Secondo voi, abbiamo qualche speranza?
Cosa potremmo tentare, e possiamo effettuare altri esami?

Grazie di tutto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro signore, prima di tutto è opportuno completare l'inquadramento del caso presso un esperto andrologo. Le sarà utile effettuare prima della visita il dosaggiio di FSH ed LH. La Sua situazione di azoospermia richiede una diagnosi precisa. In alcuni casi è possibile recuperare spermatozoi dal testicolo ai fini di una fecondazione (PMA). E' estremamente improbabile infine, che la Sua situazione dipenda dal varicocele. N.B.: se le misure testicolari riportate da Lei sono corrette, è verosimile che la azoospermia dipenda da una insufficienza gonadica, di cui eventualmente deve essere chiarita l'origine congenita o acquisita. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Prima di tutto, grazie della pronta risposta; ho prenotato per il 9 settembre una visita andrologica con uno specialista.
A breve ritirerò i risultati degli esami del sangue, tra cui anche FSH ed LH.

Mi può chiarire il significato della insufficienza gonadica?
E se questa fosse la causa, che cure ci potrebbero essere?

Ho letto che la azoospermia ha 2 principali motivazioni; ostruttiva o non ostruttiva. Che cure e speranze ci sono nel caso della non ostruttiva (che sembrerebbe, ad ora, essere il mio caso)?
E come posso verificare in quale dei due casi ricado?

Man mano che otterrò i risultati ve li invierò per dei consigli.

Grazie ancora, e a risentirci a presto.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro utente la differenza fondamentale tra azoospermia ostruttiva e non stà nel fatto che nella prima è quasi sempre possibile recuperare degli spermatozoi ai fini di una fecondazione assistita (ICSI) mediante biopsia testicolare (TESE). Nella seconda invece di solito no, proprio perchè gli spermatozoi sono sostanzialmente assenti. La diagnosi differenziale tra le due forme è di solito facile, orientata da criteri anamnestici, fisici (visita del paziente) e dal dosaggio del FSH plasmatico. Per questo Le ho suggerito di provvedere in merito prima della prevista visita andrologica. Quando vuole può naturalmente postare altri risultati. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Nuovamente grazie della pronta risposta!
Sono lieto di sapere che la diagnosi è solitamente facile; spero ardentemente che sia una azoospermia ostruttiva...
Lunedì mattina andrò a ritirare gli esami del sangue comprendenti anche FSH ed LH.

Buona serata, e grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Se la cosa può esserLe utile legga questo articololetto sulle azoospermie

http://andrologiapertutti.com/index.php?option=com_content&view=article&id=200:le-azoospermie&catid=48:infertilita&Itemid=68

Ancora cordiali saluti

[#6] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera dottore, e grazie per il link, l'articolo era chiaro e interessante.
Ho ritirato gli esami e purtroppo i valori sono i seguenti:
S-LH: 20.3
S-FSH: 21.4
S-Testosterone: 4.06
Questo sembra gravissimo, ma leggendo il suo articolo ho trovato un riferimento alla inibina-B e volevo andare dal mio medico di base per richiedere altri esami, se potrà richiedermeli:
- Prolattina
- inibina-B
- gonadotropine
Questo per portare altri elementi alla mia visita andrologica del 9 sett.

Secondo lei, potrà essere utile?
Ha qualche altro consiglio?
Secondo la sua esperienza, vedendo questi ultimi risultati abbiamo qualche speranza effettuando una TESE?

La ringrazio ancora delle sue risposte chiare e cortesi; siamo entrambi preoccupati e depressi e speriamo che la situazione si risolva.


[#7] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, ho ritirato il responso della prolattina:
6.6 ng/ml valori di riferimento 4.0 - 15.0

Il risultato della inibina-B arriverà il 21/09.

Porterò il tutto alla visita andrologica, e le riferirò il risultato.

Buona giornata!
[#8] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Ai dosaggi di FSH e LH dovrebbe aggiungere gentilmente i valori normali del Suo laboratorio. Cordialità
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,
purtroppo con la sua situazione seminale ed i suoi dati ormonali la possibilità di "ritrovare e recuoerare" qualche spermatozoo in qualche tratto "segregato" dei suoi tubuli spermatogenetici mi sembra poco verosimile anche dopo valutazione della InibinaB.
Il varicocele non c'entra assolutamente niente
Se il desiderio di avere una prole è molto "radicato" ,contattate un centro di PMA magari al di fuori dei confini italiani (Austria, Slovacchia......)dove potrebbe essere possibile procedere a procedure con spermatozoi di donatore
Scusate la "franchezza" ma non vedo altre possibilità
cari saluti
[#10] dopo  
Utente 218XXX

Iscritto dal 2011
Ha ragione dott. Conti, ecco i valori normali:
S-LH: 20.3 mU/mL rif: 2.0 - 9.0
S-FSH: 21.4 mU/mL rif: 2.0 - 12.0
S-Testosterone: 4.06 ng/mL rif: 2.18 - 9.10

Dott. Pozza, grazie per la risposta, ma mi auguro che abbia torto.
Scusi anche Lei se le sembro brusco, ma spero capirà; non ho ancora perso le speranze.

Grazie comunque per il vostro tempo e la cortesia delle risposte; vi manderò il risultato della visita andrologica.

Buona serata!
[#11] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro signore, attendiamo i risultati della visita andrologica, comunque i valori delle gonadotropine (FSH e LH) fanno pensare ad una azoospermia non ostruttiva. Cordiali saluti e in bocca al lupo
[#12] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,
i dati di FSH sono molto indicativi della assenza di cellule spermatogenetiche a livello testicolare.
E' chiaro che la speranza di poter avere un figlio con i propri caratteri genetici ( da spermatozoo proprio) è fondamentale per tutti i maschi ma tenere presente anche altre aspettative di avere una gravidanza, tenendo conto anche delle naturali esigenze della propria partner è altrettanto importante. Per questo, stante la legislazione italiana di tipo medievale le consigliavo di rivolgersi ad una struttura oltreconfine ( ce ne sono molte, molto serie, e spesso molto economiche!)
cari saluti
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle informazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.