Utente 780XXX
Buona sera,
Seguo con molto interesse i consulti di questa sezione e vorrei molto conoscere il vostro parere riguardo ai miei problemi di salute.
Il tutto incomincciò nel ottobre del 2004.Ebbi un 'influenza terribile con febbre 42 per cinque giorni ,febbre che cessò con molta difficoltà. Non avevo nessun sintomo respiratorio ; avevo dolori ovunque ,un mal di testa come non ho mai avuto e non riuscivo a mangiare nulla senza vomitare. Il mio medico sospettò una polmonite virale e mi diede due antibiotici. Dopo 5 gg. la febbre passò e io rimasi molto debole.;passarono due settimane prima che mi sentissi un pò meglio.
Aprofittandone dell'influenza smessi di fumare e fu un periodo bruttissimo perchè non riuscivo a dormire,mi sentivo sempre stanca . Contemporaneamente ,l'acne in forma lievissima che avevo si accutizzò (non l'ho ancora risolta) e mi fecce molto soffrire(tenga conto che ho 35 anni e soffro di acne da 20 anni).
Andai dal dermatologo che mi disse che la mia era un 'acne microcistica che dovevo curare con antibiotici.
Dopo due -tre gg. che prendevo l'antibiotico mi sono comparse delle chiazze rosse su tutto il corpo,chiazze che il dermatologo a diagnosticato come Psoriasi. L'antibiotico fu sospeso.
Inutile raccontarle la sofferenza e l'ansia (era estate ormai ed io ero piena di chiazze rosse che curavo con pomate che non mi procuravano alcun' miglioramento, prendevo sole che da una parte mi peggiorava l'acne e dal altra mi avrebbe dovuto migliorare la psoriasi....)
.Dopo una nuova visita dermatologica scoprii che la mia Psoriasi non era una Psoriasi(che sollievo! ) ma era la Pitiriasi rosea di Gilbert e che non dovevo assoluta mente prendere sole .La Pitiriasi se ne andò dopo cca. 3 mesi, se non che ancora oggi mi compare ogni tanto una macchia ,come fosse spia della sua presenza ,macchia che dopo 2 o 3 settimane se ne và ,per comparire poi in un 'altra parte del corpo .
A novembre ,sempre del 2004 ,dopo quella bruttissima influenza, fui sottoposta ad un intervento laser - radiofrequenza per una displassia CIN III -alterazione da HPV sul collo dell'utero. La sede dell'intervento guarì con molta difficoltà perchè avevo sempre infezioni da Candida e Trichomonas. Devo dire che questa displassia la tenevo sotto controllo dal 2002 ed aveva un andamento altalenante da CIN I a CIN II e CIN III con remissione e conseguente aggravamento. In tutti questi anni a tutti i controlli che facevo mi trovavano sempre la candida che curavo con e solite lavande ,ovuli e cremine.
Nonostante tutto la lesione guarì e sembrava andasse tutto bene,se non che nel 2006 mi trovarono di nuovo atipie cellulari da HPV .
A distanza di un anno ,cioè a novembre di quest'anno mi trovano di nuovo una lesione, non estesa come nel 2004(anche nella vagina) ma diciamo a più della metà di quel' che era quando mi hanno operata.
Le varie biopssie che mi hanno fatto sono negative per lesione preneoplastica e neoplastica .
Il giudizio diagnostico è il seguente:
1. mucosa esocervicale con acantosi e para cheratosi dell'epitelio pavimentoso.
2. mucosa esocervicale con spongiosi e paracheratosi dell'epitelio pavimentoso del tipo da ricostruzione con sporadici discheratociti,flogosi stromale con fenomeni di exocitosi granulocitaria.
3. muco, emazie,rare cellule pavimentose,minuti lembi di epitelio cilindrico endocervicale.
4.mucosa vaginale con spongiosi e paracheratosi dell'epitelio pavimentoso e con flogosi stromale.
5. reperto infiamatorio-micetti.
Mi pare di capire che c'e un infiamazione di base con la presenza contemporanea di Candida.
Che fare?Fare le solite lavande, mettere i soliti ovuli e cremine? La mia paura è che la lesione si possa di nuovo trasformare .
La ginecologa mi ha detto che probabilmente le mie difese non sono ottime, visto che l'infezione da candida è sempre presente
.Le riporto in seguito le mie ultime analisi del sangue ed anche ormonali(con livelli bassissimi di estrogeni) che ho fatto per capire le cause di uno spotting presente prima del ciclo e anche per vederte eventuali squillibri ormonali che potrebbero essere causa de la mia ,,te starda'' acne.
LH 4,92 UI/L
FSH 6,32 UI/L
PRL 244mUI/L
17-Beta Estradiolo 13 pg/ml
Testosterone 0,68 ng/ml
delta 4 androstenedione 1,9ng/ml
17OHP 0,76ng/ml
Globulina di trasporto ormoni sessuali 51,3nmoli/l
DHEAS 1700ug/l
cortisolo 178ug/l
TSH 0,719mUI/L
fT4 14,6pg/ml
fT3 2,29
I valori del emocromo ( WBC, RBC , HGB , HCT) sono molto vicini al limite minimo di riferimento.
Glucosio 104
urea 30
bilirubina totale 0,56
bilirubina diretta 0,09 bilirubina indiretta 0,47
colesterolo totale 212 colesterolo HDL 74
trigliceridi 44
S-AST(GOT) 24U/L
S-ALT(GPT) 27 U/L
Tempo di protombina
attività protombinica 104
INR 1,00
aPTT 25,6
aPTT Ratio 0,83
fibrinogeno 284 mg/dL
Antitrombina III 103
Devo farvi presente che negli ultimi 3 anni non mi sento in forma ,sono sempre stanca (specialmente al mattino) ,giù di morale ( sopratutto per l'acne ),ho momenti in cui mi manca il respiro cioè sembra che non riesco a respirare in modo profondo (dopo aver fatto le scale,ad esempio ) ,non dormo bene(parrecchi risvegli notturni e la sensazione di non aver dormito ,ma di essere stata sveglia.).
Quando sono stanca mi sento come se avessi la febbre(con dolori muscolari,freddo, brucciore agli occhi, gonfiore addominale , meteorismo).Questi ultimi sintomi sono migliorati e meno presenti da quando ho fatto una cura omeopatica con ELAPS CORALLINUS gocce ( prescritta dal omeopata ,naturalmente) . Ho forti dolori mestruali ,anche se non sempre. Tutti questi sintomi, prima di quella maledetta influenza ,non erano presenti.
Scusate il lungo papiro , ma ho cercato di farvi capire la mia situazione.
Mi piacerebbe molto sentire il vostro parere in merito.
In attesa di una risposta , ringrazio e porgo cordiali saluti.
Cristina
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.ma Cristina,

perdoni l'enorme ritardo nella risposta, per quanto mi riguarda dovuto a problemi tecnici (connessione adsl).
Spero che in questo mese sia tornata dal collega omeopata per avere la terapia del caso: dalla sua attenta descrizione si evidenzia una condizione di squilibrio immunitario che si è accentuato in occasione dell'evento infettivo del 2004, perdurando ad oggi e giustificando gran parte dei sintomi che riferisce.
Esistono comunque numerosi farmaci, integratori biologici ed antiossidanti che possono favorirle un ripristino ottimale del suo stato di salute.
Auguri, mi tenga informato e perdoni ancora il ritardo.

Cordialmente, Riccardo Ferrero Leone.
[#2] dopo  
10161

Cancellato nel 2009

La sintomatologia presentata nel 2004 è ascrivibile ad una mononucleosi, infezione da Epstein Barr, il quale successivamente può aver provocato una immunodeficienza che ha permesso o l’ingresso o la riattivazione del Papilloma virus che è il responsabile delle lesioni al collo dell’utero, mantiene la presenza della candida, infatti questo lievto è la punta di un eiceberg, ma tutto l’accertaemnto va rivolto alla parte sommerza, non quella “visibile”. Tutti i sintomi successivi sono l’espressione della presenza di questi due virus.
Lei presenta una lieve anemia, che potrebbe essere determinata da un malassorbimento, il maggiore è rappresentato dalla intolleranza al glutine di grano, pertanto l’acne così resistente potrebbe essere espressione di questo. Dermatite erpetiforme.
Tutta la progressione fisiopatologica, conduce alla terapia, intesa alla eliminazione sia del virus di Epstein barr, che del Papilloma, altrimenti questi continueranno a provocare le lesioni da lei descritte, uno mantiene l’altro e viceversa.
Ogni agente patogeno che infetta quella persona determina sintomi particolari e peculiari che conducono alla determinazione del farmaco specifico per quell’organismo, che agisce sul sistema complesso della persona stessa, riportandolo alla condizione ottimale e fisiologica.
Elaps Corallinus, non presenta i sintomi della mononucleosi e della infezione da Papilloma, per cui non è appropriato; in omeopatia i farmaci devono essere prescritti secondo il principio di similitudine, e quelli presentati dalla persona conducono alla diagnosi, infezione da Epstein Barr e papilloma, che aggiunti a quelli peculiari e caratteristici della persona, guidano alla determinazione del farmaco.
Saluti Alberto Moschini



[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
12% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
L'Acne e la Dermatite erpetiforme sono entità ben distinte non sovrapponibili,questo per non crearle confusione e qui mi fermo.
Saluti
Alessandro Benini
[#4] dopo  
10161

Cancellato nel 2009
L'acne e la dermatite erpetiforme sono due entità distinte, ma sovrapponibili, ma sarà veramente acne? quello che io ho posto è un dubbio, correlato alla anemia, con probabile malassorbimento, che va accertato; una persona con acne, recidiva e resistente, potrebbe avere anche una dermatite erpetiforme, sovrapposta, questo va chiarito. In medicina "non convenzionale", la persona è costituita da diversi organi ed apparati, e la pelle non è il solo costituente. La alterazione della pelle è l'espressione della patologia degli organi, non va considerata come una entità a se stante, ma nel complesso di tutta la persona, che non è fatta di pezzettini, dedicati ai vari specialisti. La presenza di due virus così importanti possono creare disfuzioni nel sistema immunitario, che conducono ad alterazioni che si manifestano con eruzioni cutanee, che vanno considerate nel complesso, costituiscono la base per la verifica e la ricerca delle cause.
Il farmaco omeopatico viene prescritto in base ai sintomi complessivi della persona, alla presenza degli agenti patogeni che li provocano,
non in base alle specialità.
Questo chiarisce e conferma la sintomatologia espressa, determinata dalla presenza dei due virus, che vanno eliminati.
Saluti Alberto Moschini
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005



( Finestra-Privata)
[#6] dopo  
Utente 780XXX

Iscritto dal 2005
Vi ringrazio molto per aver risposto al mio problema.
In effetti, da analisi che ho fatto ora è emerso che ho avuto infezioni da : Epstein Barr, toxoplasmosi , citomegalovirus e herpes virus I e II come risulta dalla presenza dei relativi anticorpi.
Sono dell'idea di intraprendere le terapie consigliate.

Vedo che nella risposta del Dr. Salvo Catania è scritto (Finestra-Privata): cosa vuol dire? Non ho trovato nel sito luoghi per messaggi privati e non ho trovato niente nella mia e-mail

Di nuovo un grazie e cordiali saluti
Cristina
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquilla: SI TRATTAVA DI UNA COMUNICAZIONE INTERNA diretta
ai colleghi che partecipano alla discussione , che non riguarda
il Suo caso e che io avevo postato per errore.
Chiedo scusa