Utente 216XXX
Salve , sono un ragazzo di 22 anni non fumatore e vi scrivo perchè dal 2008 soffro di un problema che mi provoca una continua formazione di muco in gola e nel naso , che continuamente degluitisco ma si riforma quasi subito.Dopo essermi recato dal mio medico di base mi dice che si tratta di sinusite e mi prescrive un ciclo di antibiotico SUPRAX 500 in pastiglie una volta al giorno per sette giorni, FLUIFORT sciroppo in cucchiai gia pronti (erano sette se non sbaglio) degli AEREOSOL di FLIXODITE .Inizio questa cura nel Settembre del 2008 e funziona perfettamente mi sento molto meglio il muco che continuava a formarsi e che dovevo continuamente deglutire non è più cosi forte come prima però dopo due mesi nel Dicembre del 2008 il problema ritorna ripeto la cura e guarisco ancora ma dopo un paio di mesi torna tutto come prima. Il mio medico di base mi continua a prescrivere la stessa cura per questo problema che ritorna circa ogni due - tre mesi senza farmi fare nessun tipo di esame fino ad oggi (agosto 2011 ) perchè sostiene che lo scolo di muco dal naso alla gola sia dovuto ad una sinusite e mi consiglia una terapia termale.
Gentilmente vorrei sapere se la medicina termale possa fare al caso mio e potrebbe risolvermi questo problema , grazie porgo distinti saluti in attesa di risposta .
[#1] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo
32% attività
8% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
LO SCOLO RETRONASALE, CHE E' SICURAMENTE SECONDARIO A RINO - SINUSITE, E' RITENUTO A GIUSTA CAUSA SOLO UN "FASTIDIO" PIU' CHE UNA "MALATTIA".
ESSO PERO' PUO' DETERMINARE, CON LA (FREQUENTE) SOVRINFEZIONE BATTERICA, OTITI, FARINGO - LARINGITI, TRACHEITI E BRONCHITI: LA COSI' DETTA "SINDROME RINO BRONCHIALE".
LA TERAPIA TERMALE SAREBBE IDONEA A PREVENIRE EO LIMITARE LA RINO SINUSITE MA L'EFFETTO SAREBBE LIMITATO NEL TEMPO: LEI SA BENISSIMO, INVECE, CHE E' UN PROBLEMA CRONICO.
LE CONSIGLIO EFFETTUARE, INTANTO, LAVAGGI NASALI CON ACQUA SALINA IPERTONICA (ACQUA SALATA COME QUELLA DEL MARE) OVVERO 1 CUCCHIAINO DA CAFFE' DI SALE DA CUCINA IN 200 CC DI ACQUA POTABILE (un comune bicchiere monouso). Ne aspiri 5 - 10 ml con una siringa e li faccia "scendere" dalle narici fin dentro i seni paranasali frontali: le consiglio di effettuare tali lavaggi da 1 a 3 volte al giorno, stando sisteso sul letto col capo iperesteso al di fuori di esso. L'acqua salina "pizzica" molto, ma deterge perfettamente: a seguire uno spray nasale tipo Syntaris 1 - 2 spruzzi per narice.
Potrà utilizzare questo metodo per tutto il tempo che vuole e per quante volte al giorno fosse necessario.
Se vuole mi faccia sapere come va.
CORDIALMENTE
[#2] dopo  
216584

dal 2011
Gentilissimo Dr.Vito Di cosmo, inanzitutto grazie per la sua risposta e per essersi interessato al mio caso.
Ho letto quanto mi ha scritto e vorrei comunque chiederele una cosa a riguardo , dunque:
Vorrei sapere se per avere l'acqua salina ipertonica per i lavaggi serve la ricetta del medico e ugualmente per lo spray nasale Syntaris, e se entrambi li trovo in una qualsiasi farmacia.
Vorrei sapere gentilmente se per la cura termale posso anche aspettere qualche tempo e prima provare il metodo che mi a consigliato.
Grazie per il suo tempo e le porgo distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vito Di Cosmo
32% attività
8% attualità
16% socialità
ANDRIA (BT)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Il Syntaris come qualsiasi spray nasale NON è, purtroppo, prescrivibile. L'acqua salata come quella del mare, o proprio l'acqua del mare, non è certamente prescrivibile, esattamente come gli spray in uso di acqua salina ipertonica.
Le consigliavo di provare i lavaggi come su scritto (che sono ripetibili quante volte vuole e per tutto il tempo che vuole). Anche le cure termali può effettuarle quando e come vuole...
CORDIALMENTE