Utente 891XXX
Salve
Avevo già chiesto un consulto in merito, ma ora leggendo su internet e sentendo parlare di allergia al sole e intolleranze alimentari (le mettono dappertutto!!).. non so più che pesci prendere..
Dunque, su medicitalia mi è stato consigliato di rivolgermi a un dermatologo per capire che cosa scatenasse tutti gli anni il mio eritema solare. Ok! penso che farò così! Domanda: devo farmi ribaltare come un calzino e sottopormi a estenuanti test per le intolleranze alimentari e nei meandri delle centinaia di migliaia di cose che mangio senza alcun problema, riuscire a capire che cosa mi provoca l'eritema solare, in abbinamento al sole-salsedine-sabbia e alle varie creme ... o posso chiedere direttamente un test più specifico (es: componenti creme solari, salsedine, sabbia... più specifiche dell'ambiente marino perché è solo lì che soffro di eritema.. Es. so di essere allergica al nichel ma nella crema solare non era presente...). Porto un esempio: tornata dal mare sono stata una settimana in villeggiatura in alta montagna (abito comunque in una zona di montagna).. Ho iniziato il soggiorno lì con lo strascico di eritema solare che mi sono portata dal mare, limitatamente alle braccia (quest'anno è andata decisamente meglio, ma al mare ci sono stata solo 6 giorni).. Dopo qualche giorno questo strascico era letteralmente sparito e nel mentre ho continuato a prendere sole (anche in alta quota, 3000 mt) con la stessa crema solare che ho usato al mare e in ore decisamente più calde .. Gli ultimi giorni addirittura non l'applicavo neanche più e il colore era uniforme e senza scottature né pustole né nulla ... La tintarella perfetta! Come si può spiegare questo per avere una risposta che non sia "E' intollerante al frumento o ai latticini o al pomodoro"... Perché vi garantisco che né al mare né in montagna potrei tracciare la dieta che ho seguito... insomma, mangio tutto, sono una buonissima forchetta e non voglio neanche prendere in considerazione le intolleranze alimentari..in questo caso specifico! Credo peraltro di aver prestato molta più attenzione alla dieta al mare che a quella in montagna...
Come posso ottenere delle risposte soddisfacenti? Cosa mi suggerite di chiedere al dermatologo? Quali i test "seri"?
Ringrazio per l'attenzione e saluto cordialmente!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Le intolleranze Alimentari oltre a non essere scientificamente sostenute, a nulla c'entrano con il postulato diagnostico.

Saluti a lei
[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
generalmente noi dermatologi non crediamo alla storia delle intolleranze alimentari o, comunque, siamo perplessi nel poter correlare manifestazioni di questo tipo all'ingestione di alimenti. In dermatologia sono numerose le condizioni in grado di determinare reazioni da fotosensibilità. Di solito lo specialista inizia il suo lavoro con una accurata anamnesi dalla quale possono poi derivare – eventualmente – richieste di esami specifici quali fototest, foto patch test, ecc…
Faccia riferimento al suo dermatologo con fiducia ed eventualmente ci tenga informati sugli sviluppi.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 891XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori,
Grazie .. !! mi avete sollevato il morale in merito al tunnel senza uscita delle intolleranze alimentari in cui molta gente viene cacciata (o si caccia, dipende!)
Mi rivolgerò fiduciosa al dermatologo sperando in una soluzione definitiva al mio caso!
Non appena avrò un responso Vi farò senz'altro sapere!
Auguro a tutti un buon lavoro e un buona giornata
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Saluti a Lei!!