Utente 216XXX
Gentili Dottori, essendo molto attenta all'igiene personale e della casa, ho dei dubbi sullo sporco cui io possa entrare in contatto all'esterno, camminando con i sandali, sedendomi ad un gradino, lasciando mio figlio giocare all'aria aperta. Le mie paure sono per eventuali batteri letali, magari residui di cibo infetti...E ciò mi causa delle manie che non mi lasciano vivere tranquilla. Vi faccio un esempio: alzando una saracinesca, è caduto qualcosa di sporco che si era depositata, io sento subito il bisogno di lavarmi, pulire la borsa, etc...pensando che magari, il vento ha potuto portare là sotto qualcosa di letale per la mia saluta e quella di mio figlio. E' possibile una cosa del genere? O sono solo fobie? Grazie infinite per l'attenzione, Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,
le sue sono preoccupazioni eccessive.
Infatti, faccia questa considerazione: se fosse così facile infettarsi di un germe letale durante i comuni atti della vita quotidiana, l'Umanita' si sarebbe estinta da un pezzo.
La cura della casa per la pulizia e l'igiene e' una buona cosa, ma non bisogna esagerare; il nostro organismo possiede le giuste difese.
Nei Paesi sottosviluppati, per esempio, l'alta mortalità infantile dovuta alle micidiali diarree da gastroenteriti infettive e' causata dalla mancanza di acqua pulita e di sistema fognario; si realizza la cosiddetta "fecalizzazione ambientale", che fa da serbatoio di germi altamente patogeni, tra cui colera, salmonelle, rotavirus, eccetera.
Quando anni fa a Napoli vi fu l'epidemia di colera, questa fu favorita dal cattivo sistema fognario, che andava ad inquinare le falde acquifere e le condotte dell'acqua potabile.
Nulla di tutto ciò', salvo casi eccezionali, puo' avvenire oggi in Italia.
[#2] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dr Corcelli,
La ringrazio infinitamente per la cortesia e la chiarezza delle Sue risposte, in ogni mio consulto.
Se non Le creo troppo disturbo, mi conferma che mio figlio può giocare tranquillamente all'aria aperta in città, e magari sedersi sul divano dopo essere stato seduto fuori per terra? Devo pulire ogni gioco dopo averlo utilizzato all'esterno, o si tratta di manie eccessive? Grazie ancora e distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

le dico come mi comporto io in casa:
- dico alle mie figlie di lavarsi sempre le mani ogni volta che entrano in casa
- ci si toglie le scarpe all'ingresso e si circola in casa con pantofole (senza esagerare; per esempio, se vengono ospiti, non faccio mica togliere loro le scarpe!).

Pulire ogni gioco dopo averlo utilizzato mi pare eccessivo, a meno che non si presenti visibilmente sporco.
Sedersi sul divano dopo essere stato seduto per terra: dipende da dove ci si è seduti; per esempio, è meglio evitare di sedersi sui prati cittadini, per il rischio di contatto con escrementi di cani.

Ma, alla fine, concludo con una frase che potrà sembrarle paradossale, ma se ci riflette bene, ne capirà appieno il significato:
DI TROPPA IGIENE SI PUO' MORIRE.

http://www.medicitalia.it/consulti/Igiene-e-medicina-preventiva/221103/Igiene-ossessione

Buona serata
[#4] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dr Corcelli,
La ringrazio per i chiarimenti e gli utilissimi esempi.
Distinti saluti
[#5] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dottore,
i miei figli giocano spesso sui prati e all'aria aperta, e pur, stando molto attenta, a volte capita che mettono le mani in bocca. Se malauguratamente inghiottissero qualche insetto, cosa potrebbe succedere, so che nelle carcasse di sviluppa la tossina botulinica, per quali animali vale? Grazie, distinti saluti
[#6] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
in questo modo è più facile vincere un terno al lotto che prendersi la tossina botulinica :-)
[#7] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi Dottore, ho colto con un sorriso la Sua ironia, e mi sa che proverò presto con una lotteria :-)
La ringrazio per la Sua risposta, ma .... quindi nn E' POSSIBILE che negli insetti morti si sviluppa tale tossina? Sinceramente non mi è chiaro, grazie
[#8] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non è tanto il Clostridium botulinum ad essere pericoloso, quanto la tossina che produce;
questa tossina viene prodotta dal batterio solo in un ambiente in cui non è presente ossigeno;
questo è il motivo per cui è più facile vincere un terno al lotto che prendere il botulismo ingerendo un insetto morto.
[#9] dopo  
Utente 216XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio Dottore, è davvero gentile a rispondere ai miei quesiti. Quindi se ho ben capito,la tossina si sviluppa solo nelle conserve alimentari? Quando si sente parlare di botulino, nei fondali marini o nel terreno o nel fieno, si tratta del Clostridium botulinum? Grazie Dottore e buon lavoro.