Utente 179XXX
Buon pomeriggio,
Il 9 agosto, quindi due settimane fa, sono andato al pronto soccorso per effettuare un controllo al testicolo sinistro, dolorante e visibilmente più gonfio rispetto al destro. Il referto è stato il seguente (premettendo che sono stato appunto sottoposto a due operazioni di varicocele sinistro ed ho già avuto un'epididimite fra le due operazioni):

Epididimite sinistra; il versamento testicolare (idrocele) è minimo (3mm). Le vene spermatiche hanno un reflusso inferiore ai 3 millisec. come si osserva nei varicoceli trattati con sclerosi retrograda. Non si segnala quindi la presenza di un varicocele bilateralmente.

Mi è stato detto di prendere l'oki per 10 giorni (oltre al tavanic che già mi era stato prescritto), cosa che ho fatto con un'interruzione di 4 giorni per dei dolori allo stomaco, e ad oggi il testicolo è ancora leggermente più gonfio dell'altro e poco dolorante al tatto... Il mio terrore è di dover essere operato di idrocele, anche se il chirurgo che mi ha rilasciato il referto ha detto che è troppo modesto da richiedere una operazione... Può essere aumentato? Qual'è il limite per non essere operati di idrocele? Devo preoccuparmi? Che devo fare?
Scusate se potrò sembravi eccessivamente apprensivo ma è più di un anno che sto dietro a questi problemi e non ce la faccio davvero più.
Grazie anticipatamente per le risposte e grazie ancora per l'attenzione e per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Un idrocele modesto come il suo non richiede alcun intervento,anche perchè non dovrebbe aumentare nel tempo,visto che non vi è recidiva del varicocele.Un idrocele,fintantochè non comporta compressione del testicolo,non richiede alcun trattamento.Peraltro nel caso dovesse aumentare si può sempre aspirare per via percutanea pungendo direttamente lo scroto senza anestesia.La sua situazione non merita tanta apprensione da parte sua.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro utente un minimo idrocele come il suo non desta PreoccuPazione il dolore e' legato all infiammazione
[#3] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per le risposte confortanti... Ma l'infiammazione dura da ormai una mesata, è normale che non sia ancora passata nonostante antobiotici e infiammatori?
[#4] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Bisogna trovare la terapia giusta e il problema passerà.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

dopo due interventi per varicocele ed una epididimite sinistra postoperatoria è abbastanza "normale" avere episodi dolorosi testicolari che possono essere il segno di una epididimite cronica ( patologia di difficile chiarificazione sia clinica che ecografica) magari associata ad un modesto versamento , idrocele.
Segua la terapia consigliata . si tenga sotto controllo del suo andrologo e accetti di avere un senso di "disagio" testicolare.
Cari saluti