Utente 209XXX
Cari Dottori,
stanotte durante un falò sulla spiaggia, mi sono punto sotto un piede molto probabilmente con un chiodo...non posso esserne certo perchè il buio non mi ha permesso di accertarlo con sicurezza, e quindi non so nemmeno se il chiodo fosse arruginito o meno, ma appena punto mi sono toccato e ho notato un "buchetto"...dopo qualche ora mi è uscita una bolla, appena tornato a casa mi sono disinfettato con acqua ossigenata ma credo non sia servito a molto... Oggi al mio risveglio la bolla era leggermente meno gonfia ma sembra un pò più estesa, purtroppo il mio medico è in vacanza e non tornerà prima di due giorni, dovrei farmi un richiamo per l'antitetanica? Dovrei andare al pronto soccorso o in guarda medica? So che al pronto soccorso si deve pagare in quessti casi....Grazie in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente
una puntura su di una spiaggia con un oggetto non noto potrebbe essere un'urgenza anche perchè potrebbe trattarsi di un'ago contaminato da sangue.
In linea di massima la vaccinazione anti epatite B e quella antitetanica ( obbligatoria per legge) rendono il rischio pressocchè nullo poichè il virus C e l'HIV non si trasmettono praticamente mai in questo modo ( sono virus labili all'esterno del corpo).
In ogni modo consiglio un accesso al pronto soccorso per una consulenza infettivologica ( richiami o immunoglobuline potrebbero essere utili).

Saluti