Utente 553XXX
Buonasera, vorrei inizialmente ringraziarVi per il servizio offerto. Sono un ragazzo di 23 anni, da circa tre mesi accuso un fastidio, un dolore-bruciore sopportabile al pube, nella sua parte destra. Questo fastidio si protrae anche nella zona del sedere e lungo l'interno coscia. Contemporaneamente a questo fastidio non presente in maniera costante, accuso anche un problema di erezione. Mi spiego meglio. Non ho più erezioni spontanee, le erezioni mattutine sono di intensità minore e si presentano meno frequentemente rispetto al passato, inoltre riesco ad ottenere erezioni solo attraverso stimolazione manuale, senza comunque riuscire a mantenerle. Ho fallito in due rapporti sessuali ultimamente. In seguito a questi episodi ho deciso di contattare in primis il medico curante, ma mi ha un pò destabilizzato in quanto lui pensa si tratti di un ernia inguinale. Mi ha prescritto una visita chirurgica. Adesso quali sono i passi da seguire? Non penso si tratti di ernia in quanto l'unica sintomatologia è quella descritta sopra. Devo sottopormi a visita chirurgica o provvedo a contattare un andrologo/urologo? Accetto consigli e pareri.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Si faccia visitare da un andrologo.Potrebbe trattarsi di una prostato-vescicolite.In questo caso si potrebbero spiegare le defaillances sessuali.Ci tenga informati.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

Cerchi di rivalutare i suoi problema con il suo medico curante che potrebbe, con la visita, escludere l'esistenza di un'ernia inguinale anche senza aver bisogno del parere chirurgico.
Si faccia prescrivere un esame del liquido seminale , una spermiocoltura con antibiogramma ed una urinocoltura da portare all'andrologo da consultare se i suoi sintomi persistono
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 553XXX

Iscritto dal 2008
Ne parlerò con il medico curante e contatterò uno specialista andrologo. Vi terrò aggiornati. Per ora i sintomi sono rimasti invariati con un accentuazione maggiore del dolore-bruciore.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

ci tenga informati
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 553XXX

Iscritto dal 2008
Ho effettuato proprio ieri la visita. Il dottore pensa si tratti di infiammazione del funicolo spermatico; ho iniziato da oggi la terapia. La terapia si basa sulla somministrazione di 1 cp. di rufadin 450mg per 10 giorni. Per favorire e aiutare le erezioni invece mi ha semplicemente indirizzato sull'utilizzo di un integratore alimentare, "Potenzia", con la somministrazione di una tavoletta per 30 giorni. Dopo 20 giorni dalla fine dell'assunzione del rufadin mi ha suggerito di effettuare un esame di urinocoltura. Ho già prenotato il successivo controllo per gli inizi di ottobre.