Utente 562XXX
Gentili dottori,
vorrei un'opinione a quanto mi sucede regolarmente da un po di tempo. Ho 35 anni , sana, normopeso. Spesso mi accorgo di avere durante il giorno un battito molto accelerato, e per circa una decina di volte al giorno ho i classici tonfi al cuore. Non vorrei andare da uno specilista senza un motivo più che valido, per cui desiderei una vostra opinione in merito. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
intitola "dolori pettorali", ma nella sua descrizione parla di "tonfi" che io sono solito interpretare come "battito più forte degli altri", come intensità.
Lei intende dolori?
Se si dovrebbe cercare di essere precisa il più possibile su:
- cosa sta facendo di solito quando comincia il dolore
- da quale zona le parte
- si irradia o rimane fisso? Se si irradia, dove si irradia?
- quanto lo ritiene "forte, intenso" in una scala di valutazione da 1 a 10?
- quanto tempo le rimane ogni volta?
- lo avverte solo durante gli episodi di tachicardia (battito accelerato) o anche quando questo è normale?
- quando insorge il dolore, se sta facendo qualcosa, smette? Si sdraia? Prende qualcosa? Se si, cosa? O continua in ciò che sta facendo?

Ad ogni modo le consiglierei, a prescindere dalle risposte che mi darà, di recarsi al pronto soccorso quando dovesse insorgere ancora il dolore e/o la tachicardia, per eseguire così un ecg ed eventuali altri esami di routine.
Ci faccia sapere, salve.
[#2] dopo  
Utente 562XXX

Iscritto dal 2005
Grazie doc della risposta, e mi scuso per la strana terminologia che uso, ma nn saprei come definirli altrimenti. Il "tonfo al cuore" nn mi provoca dolore sempre, è come un battito più forte che mi lascia senza fiato e che a volte è seguito da un dolore o un fastidio nella zona della bocca dello stomaco e che interessa la parte interna del braccio sinistro, ma non sempre. La tachicardia compare improvvisamente, indipendentemente da quello che sto facendo, e nn sempre mi passa se mi stendo.
Grazie anticipatamente.
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Provi a consultare un cardiologo e, nell'attesa, valga ancora il consiglio che le ho dato ieri.
Ci faccia sapere.
Saluti.