Utente 376XXX
Gentili medici,
desidero ricevere da Voi una rassicurazione sul farmaco AISOSKIN.
So perfettamente che trattasi di un farmaco ad alto rischio teratogeno... Ciò che mi domando è: il rischio di malformazioni al feto (o in genere di gravidanze problematiche) è strettamente limitato al periodo di utilizzo e quello subito successivo al termine del trattamento (5 mesi se non sbaglio) o c'è rischio anche per le gravidanze future? E' stato accertato con sicurezza che, al di fuori di questo periodo temporale, il farmaco non abbia più alcun genere di strascico ?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
Per quanto riguarda l'effetto teratogeno dell'assunzione per via orale dell'isotretinoina,si raccomanda una terapia anticoncezionale per 6 mesi dal termine della stessa.Per essere più tranquilli, alcuni dermatologi, tra questi anch' io, consigliano di mantenere la terapia anticoncezionale per 1 anno.Passato tale periodo non sussistono rischi correlati al farmaco in questione, preso in passato, nel caso di una gravidanza.
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#2] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio infinitamente,
mi ha tranquillizzata molto.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
Gentili medici,
mi rivolgo a voi nuovamente "spaventata"
ho iniziato la cura con aisoskin da soli 5 giorni
Fino a stamane tutto bene, poi,soffiando il naso mi accorgo che sanguina...
L'epistassi si è fermata subito, ma mi preoccupa la "precocità" di quest'effetto collaterale di cui, c'è da dire, avevo già letto nel bugiardino.
Devo preoccuparmi? Può succedere che gli effetti collaterali comincino a sentirsi già dal 5° giorno di trattamento(su 4 mesi complessivi di progettata cura)? E se dovesse ricapitare altre volte, fino a che limiti posso continuare la cura?
Vorrei tenere duro il più possibile senza rinunciare a questo farmaco, ovviamente nei limiti della tranquillità per la mia salute, dato che è l'unica cura di cui ho sentito parlare favorevolmente.
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
Non potendo in questa sede avere un contatto direto, raccoglere un'anamnesi, non poter visionare i suoi ultimi esami ematochimici e se necessario prescriverne degli ulteriori,diventa difficile darle una risposta poichè l'epistassi potrebbe avere altre cause
Ci tenga informati
Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#5] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
Cerco di ricostruire meglio il caso, nella speranza di una rassicurazione da parte vostra...
il dermatologo mi ha prescritto una cura di aisoskin ( per 4 mesi) da 30 milligrammi al giorno. Sono alta 1.70 e peso 57 kg.
Ovviamente prima di prescrivermi il farmaco ho effettuato e presentato gli esami al sangue e il test di gravidanza...
I valori erano tutti entro la norma!
Devo anche precisare che circa 4 anni fa (quando ancora questo farmaco, o meglio il roaccutan, era nuovo e la normativa non era rigidissima in merito a test di gravidanza mensili) ho fatto questa cura...e che io ricordi non mi è mai capitato un sanguinamento dal naso. Sicuramente tanta secchezza alla pelle e labbra si, ma mai sintomi insopportabili o preoccupanti.
Ora, il sanguinamento di cui parlo, è stato, attenzione, non un sanguinamento copioso durato parecchio...
Ma semplicemente,ripeto, soffiando il naso, ho trovato un po' di sangue sul fazzoletto....riprovando altre volte subito dopo ho visto che non ne usciva più.
Ora credo che sia dovuto alla secchezza delle mucose nasali, come scritto nel bugiardino, visto che prorpio oggi sento in generale il naso molto arido, la pelle più tirante e gli occhi più secchi.
Ma ciò che mi stupisce e mi preoccupa è, non solo l'assenza di un precedente in tal senso nella cura fatta anni fa, ma soprattutto la "precocità" di tali sintomi: e cioè, è normale che le mie mucose nasali abbiano reagito così già dal 4 giorno di cura? E più avanti cosa succederà? E' possibile che la situazione,si stabilizzi invece che peggiorare?
Spero di aver dato abbastanza informazioni
grazie
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
In via telematica posso dire che può essere che le sue mucose per via della cura intrapresa siano più sensibili,su cosa possa succedere è impossibile dirlo(anche perchè possono aver contribuito l'abbassamento della temperatura esterna o sbalzi di pressione arteriosa in concomitanza) l'importante è che si confronti sempre anche con chi le ha prescritto l'aisoskin e lo renda edotto in caso di effetti indesiderati
Saluti
[#7] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
colgo l'occasione per chiedervi un consiglio...
Avendo già cominciato ad avere la pelle del viso abbastanza screpolata, e comportando ciò uno sgradevole effetto estetico, soprattutto dopo il trucco (uso un fondotinta compatto che accentua l'effetto screpolato) mi chiedevo se fosse possibile utilizzare una crema idratante, magari oil free...o se ciò invece vada a compromettere il ..."lavoro" dell'aisoskin
grazie
[#8] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Può tranquillamente applicare una crema idratante,anzi solitamente vengono consigliate in corso di terapia con isotretinoina per via orale.In commercio ci sono anche creme con effetto camoufflage che le consentono di mimetizzare le imperfezioni,di reidratare la pelle,senza dover far ricorso a fondotinta compatti come da lei riferitoci.
Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
nessun invasione terapeutica, anzi c'è indicazione sia per la pelle del viso che per le labbra: si faccia consigliare dal suo dermatologo per la scelta dei migliori prodotti.

cari saluti
Dott. LAINO, Roma

[#10] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
buonasera,
ho fatto gli esami del sangue previsti dopo il primo mese di cura con aisoskin. La transaminasi got è risultata 31 e la gpt 52.
Il mio dermatologo quindi ha diminuito il dosaggio da 30 a 20 mg, prescrivendomi ulteriori analisi di questi valori da fare tra 15 giorni, e avvertendomi del fatto che,se non dovessero tornare alla normalità, dovrò sospendere la cura.
Sono alquanto demoralizzata, sia perchè per me questa cura, dopo 10 anni di acne, era l'ultima speranza e sia perchè già anni fa ho fatto cicli di roaccutan da 20 mg e dopo qualche mese la fine della cura la situazione è tornata punto e a capo.
Stavolta il dermatologo era riuscito a ridarmi fiducia nelle aisoskin dicendomi che l'efficacia delle stesse la si ha con almeno 4 o 5 mesi di trattamento e un adeguato dosaggio.
Ora, so che per me, che peso 55 kg e sono alta 1,70, il dosaggio di prassi è 30 mg.
Quindi purtroppo ho la sensazione che (sempre sperando che i valori si normalizzino e che possa continuare la cura) i 20 mg non saranno sufficienti a liberarmi definitivamente da questo problema.
Voi cosa ne pensate?
Sapreste consigliarmi qualcosa?
Grazie
[#11] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente non possiamo intervenire sulle decisioni prese dal suo curante,anche se dovessimo pensarla in maniera diversa
Cordiali saluti
Dr.Alessandro Benini
[#12] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
e lei come la pensa?
[#13] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Mi rimetto al giudizio del suo curante che conosce appieno le sue condizioni generali di salute
Di nuovo saluti
Dr.Alessandro Benini
[#14] dopo  
Utente 376XXX

Iscritto dal 2007
bhè, anche io mi rimetto e mi rimetterei comunque alle indicazioni del mio curante.
ma nemmeno una parola di ...come dire conforto o rassicurazione....
cordiali saluti anche a lei
[#15] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
La conforto che il suo curante sta agendo bene
Saluti
Dr.Alessandro Benini