Utente 860XXX
Buongiorno,
mia figlia, 19 anni, con l'arrivo della brutta stagione, va incontro a ripetuti episodi di raffreddori e mal di gola - quasi sempre senza febbre - che si verificano mediamente una volta al mese. Non è sempre stato così, le succede da qualche anno e certo, alla fine dell'inverno, si sente alquanto stanca e debilitata. Da precisare che non viene mai trattata con antibiotici, tuttalpiù qualche spray antiffiammatorio locale per bocca per lenire il dolore alla gola.
Per il resto è una ragazza che gode di buona salute, che pratica attività sportiva, a questo proposito, infatti, mi chiedo se frequentare, in inverno, 2 volte a settimana la piscina, con gli inevitabili sbalzi termici caldo/freddo, non possa renderla più vulnerabile.
All'inizio della stagione usiamo rimedi omeopatici per la prevenzione delle patologie invernali, tipo Omeogriphi o Iver. Però, a questo punto, credo che per lei sia necessaria una cura supplementare o più specifica per le vie respiratorie, cosa mi consigliate?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sono perfettamente d'accordo su quanto afferma in ultimo, è necessaria una cura specifica supplementare per rinforzare l'organismo, si fa normalmente e con grande successo; la ragazza deve difendersi meglio e non le deve essere preclusa l'attività sportiva.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 860XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la cortese risposta. Ritiene quindi indispensabile una visita da un omeopata o può nel frattempo suggerirmi qualche rimedio? Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Indicazioni terapeutiche via internet oltre che necessariamente limitate ed imprecise non sono consentite;
il rapporto diretto con il medico è indispensabile.

Cordialmente.