Utente 219XXX
Salve,
da un po' di giorni la mia ragazza mi ha lasciato. Non ne riesco a venir fuori. Mi sento apatico, non mangio, non rendo più sul lavoro e alla notte non riescoo a dormire. La mia vita sta andando a rotoli. Sono completamente depresso. Ho letto in internet di alcuni antidepressivi, cosí ho deciso di procurarmi da un sito americano una scatola di PROZAC 10mg con l'intenzione di prendere una pillola al giorno. Lo so è un farmaco pericoloso e le cure fai da te son sconsigliate ma non vedo via d'uscita. Non voglio andare da uno psicologo ne tantomeno psichiatra.
Ho letto degli effetti collaterali e la veritá mi spaventano tanto anche se la voglia di uscire da questa situazione è molto più forte.
Vi chiedo solo per favore di informarmi se mi aiuterebbe il tutto in alcun modo. Spero di si.
Grazie per la vostra attenzione.
Buona Serata,
Alex
[#1] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
se alla fine Lei ha deciso di chiedere un consulto, anche se via internet, vuol dire che si è reso conto che ci vuole comunque uno specialista per seguire l'assunzione di un farmaco (e anche per capire se serve o meno). Dunque lo vedrei come un primo passo per uscirne fuori, ma via internet non si può dare un'indicazione (di fatto prescrivere) un farmaco, né conviene comprarlo via internet. Dire se Le aiuterebbe o meno presume la buona e la diretta conoscenza di Lei e della Sua situazione emotiva che si può fare solo tramite una visita diretta, ma non via internet.

Con questi limiti (del parere dato via internet), non è detto che questo farmaco Le aiuterebbe. Si tratta di un medicinale che sviluppa la propria attività antidepressiva non subito, ma dopo più settimane, e soprattutto, il malessere in reazione ad una obbiettiva condizione della vita è spesso resistente alle terapie farmacologiche. Anche nei casi delle persone affette da gravi malattie psichiche, i farmaci aiutano molto, ma di solito non migliorano ciò che dipende dalle reali circostanze della vita, mentre la persona non affetta da una malattia psichica normalmente non avverte gli effetti antidepressivi dei farmaci antidepressivi, ma solo gli effetti collaterali.

La soluzione deve esserci altrove. Quanto ho capito, Lei evita di rivolgersi direttamente a qualcuno che potrebbe aiutarLe a trovare questa soluzione: non vuole di andare né da uno psicologo, né da uno psichiatra. Ritengo che sia sbagliato deciderlo a priori, ma nella Sua situazione attuale tale vissuto lo posso capire. Esistono dei modi di entrare in contatto con le persone che Le potrebbero aiutare, mantenendo l'anonimato, ad esempio i servizi di ascolto telefonico come " Telefono Amico" (http://www.telefonoamicocevita.it/) o come "Internet Amico" (http://www.internetamico.net/). Le consiglio in ogni modo di scrivere anche nella sezione di "Psicologia" del nostro sito (ovviamente senza chiedere prescrizioni farmacologiche). Potrebbero essere i primi passi per uscirne fuori.