Utente 544XXX
Età:27
Nel Marzo 2002 ho fatto un'ecografia tiroidea, solo come controllo generico, che ha messo in evidenza quanto segue:"tiroide di volume normale ad ecostruttura normoecogena lievemente disomogenea per la presenza al terzo medio del lobo sn, adiacente alla arteria carotide comune omolaterale, di un piccolo nodulo solido intensamente ipoecogeno che misura 9x7x6 mm di dm.Trachea in asse.Non linfoadenopatie in sede laterocervicale bilateralmente." Dopo qualche giorno mi hanno agoaspirato il nodulo e l'esame citologico dice:"materiale colloido-ematico con avanzati fenomeni regressivi, comprendenti rari elementi cellulari di verosimile natura flogistica e istiocitaria.Non si repertano tireociti. Preparato acellulare, non diagnostico". Mi è stato assicurato che l'agoaspirato era tecnicamente perfetto e che il materiale è stato prelevato proprio dal nodulo.Gli esami della tiroide erano a posto (ormoni, autoanticorpi, calcitonina).
Oggi, 19/09/2002, ho fatto un'ecografia tiroidea di controllo:"tiroide di volume normale ad ecostruttura normoecogena lievemente disomogenea per la presenza al terzo medio del lobo sn, adiacente alla arteria carotide comune omolaterale, di un piccolo nodulo solido intensamente ipoecogeno che misura 8x6x5 mm di dm.Trachea in asse.Non linfoadenopatie in sede laterocervicale bilateralmente.All' indagine colordoppler il nodulo presenta una tenue vascolarizzazione perinodulare".Mi è stato detto di non preoccuparmi e che non è necessario rifare l'agoaspirato, anche perchè il nodulo è molto piccolo.Ma se fosse stato effettivamente una semplice cisti colloidoemorragica, come mi è stato detto a Marzo, non si sarebbe dovuta già riassorbire???E se fosse un piccolo tumore maligno visto che è intensamente ipoecogeno???Cosa è meglio fare???
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Scanelli
24% attività +24
0% attualità +0
0% socialità +0
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Un nodulo ecograficamente "intensamente ipoecogeno", di pochi mm di diametro, non vascolarizzato, che non tende ad accrescersi (anzi) e che risulta ripieno di materiale colloideo, di sangue e di istiociti all'agoaspirato tecnicamente corretto, non deve dare preoccupazioni. Utile controllo periodico con ecografia del collo, oltre che eventuale terapia con ormone tiroideo sintetico a dosaggio soppressivo sul TSH, se non altrimenti controindicata.