Utente 219XXX
Buongiorno,
a marzo quest'anno mi sono sottoposta a visita dermatologica per un controllo nei presso un'ospedale di Milano e la dermatologa guardandone un paio con un dermoscopio manuale mi ha detto che era tutto ' nella norma' con indicazione di prossimo controllo dopo 6 mesi.
In particolare ero andata a fare un controllo ad un grosso neo sul seo 6 mm che mi sembra diverso ( al centro era diventato molto scuro quasi nero).
Non tanto tranquilla ho prenotato presso un centro privato ( piu' orientato all'estetica ma con macchinari all'avanguardia) una 'mappatura dei nei'. il medico ( specializzazione chirurgia) ha puntato subito sul neo del seno il macchinario ( videomicroscopio digitale Antera 3d) e mi ha detto alcune cose che al tempo non ho 'registrato mentalmente' ma piu' o meno diceva che:
- il neo è reattivo, ha già raggiunto il derma ( spero di ricordare bene),ha detto qc sui gllobuli e mi ha consigliato l'asportazione ( che lui avrebbe fatto con laser) e analisi istologica. Io ho acconsentito ma alla mia richiesta di operazione mi ha consigliato di aspettare dopo l'estate visto il caldo/le vacanze etc e mi ha detto di prendere appuntamento per settembre ( era il 7 luglio).
Al ritorno delle vacanze ( metà agosto) sempre non tanto tranquilla, ho preso appuntamento privatamente presso un ospedale di Mi ( ottima struttura anche se non specifica oncologica) e la dott.sa guardando il famoso neo con dermoscopio digitale si è allarmata e mi ha consigliato di rimuoverlo immediatamente.
La sua diagnosi al momento è : nevo di 8 mm di diametro con pattern globulare periferico iperpigmentazione del centro e aree di riassorbimento. Si consiglia asportazione chirurgica e accertamento istologico con sollecitudine.
Ho chiesto alla dott.sa se poteva essere un melanoma e la sua risposta è stata ' il rischio c'è, speriamo sia un nevo displastico'.Il neo è passato dal 7 luglio al 26 agosto da 6 a 8 mm.
Ora, ho prenotato l'intervento per domani mattina ( è passata una settimana dalla visita, prima non c'era posto) e poi dovro' attendere l'esito istologico.
Ho letto molto in questi giorni sul melanoma e sono molto in ansia. In particolare volevo avere la vs gentile opinione su quanto segue:
- le aree di riassorbimento sono aree di regressione e come ho letto segnale che molto probabilmente siano già presenti metastasi?ci possono essere aree di riassorbimento in nei displastici? la dott.sa era gentile e mi ha detto pensiamo positivo ma mi sembrava preoccupata ( che sapesse già che non puo' essere neo dislastico?)
- cosa si intende per diagnosi precoce,,, è possibile che questo neo sia diventato a rischio da marzo a luglio? questi 2 mesi di attesa ( da inizio luglio a inizio settembre) possono avere aggravato pesantemente il quadro o quando si dice crescita veloce servono comunque diversi mesi per diventare 'grave'?
- generalmente quanto bisogna attendere per l'esito di un esame istologico?
Grazie mille per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

le rispondo:

- le aree di riassorbimento sono aree di regressione e come ho letto segnale che molto probabilmente siano già presenti metastasi?

R: stiamo parlando di dermatoscopia quindi di una scienza fondamentale ma non diagnostica al 100% la regressione dermoscopia comunque, al pari di quella istologica NON significa MAI metastasi

ci possono essere aree di riassorbimento in nei displastici?

R: il termine "riassorbimento" non esiste in dermatoscopia; semmai si parla di aree di regressione e può essere considerato un movimento del nevo in senso displastico.

la dott.sa era gentile e mi ha detto pensiamo positivo ma mi sembrava preoccupata ( che sapesse già che non puo' essere neo dislastico?)

R: dovremmo stare nella testa della Collega per saperlo.

- cosa si intende per diagnosi precoce,,, è possibile che questo neo sia diventato a rischio da marzo a luglio? questi 2 mesi di attesa ( da inizio luglio a inizio settembre) possono avere aggravato pesantemente il quadro o quando si dice crescita veloce servono comunque diversi mesi per diventare 'grave'?

La diangosi precoce del melanoma tende alla asportazione di lesioni ch possono diventare melanomi, o l'asportazione precoce di lesioni già melanoma, di spessore sottile (togliere un melanoma sottile ad oggi significa salvare la vita ad un paziente)

- generalmente quanto bisogna attendere per l'esito di un esame istologico?

Dipende dai laboratori ma in genere si parla di un tempo razionale di circa 15-21 giorni

saluti e tenga pure aggiornato il consulto.

[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
a quello che ha ottimamente risposto il Collega, aggiungo che ulteriori delucidazioni al riguardo le potremmo fornire solo con l'esito dell'esame istologico in mano. Stia serena in attesa di ciò, in particolare le posso assicurare che 2 mesi non cambiano nulla nella storia di questa patologia quindi, in assenza di ulteriori dati istologici, inutile fare ipotesi.
Cordialissimi saluti

[#3] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Gentili dottori, vi ringrazio per le tempestive risposte.
Normalmente non sono una persona che si preoccupa eccessivamente ma dopo la visita ho letto le caratteristiche dei melanomi e mi sembra che il mio neo le abbia tutte!! Ha bordi irregolari, è cresciuto, ha cambiato colore, si sente leggermente al tatto ..Io sono bionda con gli occhi azzurri, ho molti nei (>50). Da adolescente mi scottavo sempre, mentre negli ultimi anni ho imparato ad usare protezioni solari alte. Pero' viaggio molto ( spesso in zone equatoriali) e prima di partire faccio i lettini abbronzanti senza protezione in teoria per preparare la pelle ed evitare le scottature,,, che errore, non pensavo che facessero male le lampade!
Queste info le ho riportate per giustificare un po' la mia apprensione anche se è ho capito che senza il risultato dell'esame istologico è inutile fare ipotesi e supposizioni.

Dell'analisi del neo mi spaventavano in particolare le aree di regressione,, le ho viste sul video tipo bollicine ovali bianche/grigine che circondavano la parte interna del neo piu' scura e già li per li non mi erano sembrate una cosa positiva, poi ho letto che la regressione spontanea è dovuta ad un attacco da parte del sistema immunitario ed è da considerarsi un sintomo non favorevole per la prognosi. Quindi il mio timore, quando ho scritto, era che indicassero al 100% un melanoma , ma se ho capito correttamente la prima risposta possono indicare anche un neo displastico ( = benigno? o comunque che una volta tolto non da problemi?).
Grazie ancora per la disponibilità, vi faro' sapere l' esito dell'istologico.
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Ripeto, non si preoccupi prima di avere l'istologico nelle mani. Dopo ne riparleremo con calma.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Comprendo la sua ansia ma come detto dai colleghi è necessario aspettare l'esito dell'esame istologico, se può rincuorarla a volte nevi "molto brutti" all'esame clinico dermoscopico si rivelano nevi displastici.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Tutto sara' più chiaro fra breve.
Sia paziente e tenace.

Saluti