Utente 174XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 24 anni che lo scorso ottobre si è sottoposta ad un intervento di shaving (con successivi "ritocchi"per rimuovere 3 nevi dal viso). Uno dei 3 nevi è completamente scomparso mentre gli altri due, nonostante i sucessivi ritocchi con il laser, permangono, ripigmentandosi piano piano. Il chirurgo plastico che mi ha operato mi aveva avvisato sulla possibilità di ricomparsa dei nevi per la presenza su di essi di peli. Stavo pensando, allora, di sottopormi ad un trattamento di depilazione definitiva (ad ago o luce pulsata) su questi due nevi, per poi ripetere lo shaving in un momento successivo. Volevo sapere, però, se sono pericolosi questi trattamenti di depilazione sui nevi.
Vi ringrazio in anticipo qualora vogliate darmi una cortese risposta.
Distinti saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
abbiamo più volte ripetuto che i trattamenti sui nevi non sono pericolosi. Pertanto i peli residui li potrà trattare come vuole (forse le potrei consigliare in questo caso l'ago elettrico).
Mi preme però sottolineare che la diagnosi di nevo dovrebbe essere stata formulata da un dermatologo: il rischio di questi trattamenti infatti è che vengano praticati su lesioni che non sono dei nevi. Pertanto: se la diagnosi di nevo è sicura, nessun problema a farci qualsiasi cosa. Se la diagnosi di nevo non è sicura, accertarsi prima che siamo proprio di fronte a un neo.
Pur con l'immensa stima che nutro verso i chirurghi plastici, questi non sono dotati di un'esperienza diagnostica pari a quella del dermatologo con l'epiluminescenza. Pertanto per la sua sicurezza:
- si faccia rilasciare qualcosa di scritto dove il professionista esprime una diagnosi di ciò che ha trattato e come lo ha trattato
- si faccia fotografare le lesioni prima del trattamento e ne trattenga copia
In questo modo la pratica è per lei molto più sicura.
Cordialissimi saluti