Utente 338XXX
Egr. Signori
recentemente ho contratto la mononucleosi, con il picco registrato nel mese di aprile 2011. I sintomi della malattia di tanto in tanto si fanno ancora sentire ma in maniera molto più attenuata.
Per fine 2011 avevo programmato un viaggio in Madagascar. Il ministero della salute cita come necessaria solo la profilassi per la malaria. Tuttavia sono consigliati anche i vaccini per Epatite A e B, l'antitifica e l'antitetanica.
La mia richiesta di consulto è la seguente: è il momento opportuno per sottoporsi a questi vaccini visto la recente mononucleosi?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente ,
in caso di assenza di febbre o sintomi le vaccinazioni sono praticabili.
Per quanto riguarda l'epatite A e B esiste un vaccino coniugato che da buone protezioni anche prima della fine del ciclo di vaccinazioni ( che cade dopo la sua partenza). Converrebbe controllare il suo stato immunologico con i test degi anticorpi anti HAV IgG e Anti HBs con titolo per verificare se non è già immune. L'antitifica è una vaccinazione poco efficace che può essere evitata ossservando le comuni norme igieniche di bere solo acqua confezionata o the caldo, non assumere ghiaccio, frutta non sbucciata o non lavata ed in generale tutto quello che è crudo o non appena cotto ( vale il motto CUOCILO, LAVALO , SBUCCIALO o NON MANGIARLO). Per quanto riguarda il Tetano la vaccinazione obbligatoria dovrebbe essere sufficiente anche se un richiamo ogni 10 anni aumenta la protezione.
Per la profilassi della Malaria la scelta è tra MALARONE ( soggiorni brevi) o LARIAM ( soggiorni lunghi).
Ricordare che bambini e donne in gravidanza non dovrebbero recarsi in Afriva subsahariana.

spero di essere sato d'aiuto