Utente 161XXX
Salve, scrivo per una curiosità e per esporre il mio problema.
Diversi anni fa mi sono accorto di avere linfonodi inguinali ingrossati (bilateralmente e non dolenti).
Il medico allora, mi fece fare degli esami ematologici, tra cui vari test virali e anticorpi anti-EBV con elevati valori di IgG o IgM (non ricordo benissimo). Mi disse che non era nulla di che (anche se a quanto poi ho potuto leggere dovrei avere avuto la mononucleosi). Feci inoltre una ecografia in cui si evidenziavano questi linfonodi ingrossati, se non erro di natura flogistico-reattiva. Anche in quel caso mi dissero che era tutto ok.

Vengo al punto:
a distanza di diversi anni ho ancora i linfonodi come allora.
Mi chiedo se c'è da preoccuparsi o se questi perdurano in questo stato per diverso tempo senza conseguenze.
Pensa sia il caso di eseguire ulteriori accertamenti?
Dovrei preoccuparmi se i linfonodi dovessero diventare dolenti?

Grazie
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Anche i linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) possono persistere ingrossati per periodi variabili anche molto lunghi

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Stia tranquillo
[#2] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott, la ringrazio molto per la risposta.
Era la stessa cosa che mi avevano detto.
In realtà riprendendo il referto ecografico di quel tempo c'è soltanto scritto testualmente:

"si apprezzano bilateralmente alcune formazioni linfonodali (dx 9.6 mm e sx 6.2 mm".

Se non erro mi fu detto proprio in sede di esame che erano reattivi. In ogni caso lei pensa che siano da tenere sotto controllo nel tempo, magari facendo un ecografia saltuariamente?

A me sinceramente sembrano sempre uguali, ma potrei sbagliarmi.

Grazie anticipatamente
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non ci sono dubbi sulla diagnosi non servono controlli.
[#4] dopo  
Utente 161XXX

Iscritto dal 2010
Beh, in realtà il medico allora mi disse solo che non era nulla di cui, diciamo che ho realizzato io stesso dopo, alla luce di quei valori, che si trattava mononucleosi (anche perchè all'epoca non sapevo neanche cosa fosse).
Seguirò cmq il suo consiglio
Grazie molto per la risposta
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Seguirò cmq il suo consiglio>>

...più che il mio...quello del suo curante che l'ha visitato.