Utente 206XXX
Salve,
qualche anno fa ho subito un intervento alle unghie degli alluci, entrambe incarnite. Dopo l'operazione un'unghia è ricresciuta, un po' più dura e meno omogenea, ma direi che è 'quasi' normale. L'altra unghia, invece, è cresciuta soltanto ai lati e non al centro. E' possibile farla crescere regolarmente? Se sì, come? E, in caso negativo, esistono delle tecniche ricostruttive o altri rimedi? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Le onicocriptosi possono creare delle importanti e permanenti distrofie ungueali: tuttavia faccia vedere in sede dermatologica se si può fare qualcosa in termini terapeutici.

Saluti cari
[#2] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
L'onissi marginale o laterale, meglio conosciuta come "unghia incarnita" affligge molte persone e l'approccio terapeutico, come anche nel suo caso, é quasi esclusivamente chirurgico, tra le varie tecniche la più “semplice” è l’onicectomia parziale, che consiste nell’asportazione della sola parte incarnita dell’unghia, questa tecnica però, è raramente risolutiva, e non é scevra di ripercussioni in quanto l'unghia puo riportare danno estetico ( marcata riduzione della larghezza dell'unghia); poi esiste l'onicectomia semplice totale che consiste nell'asportazione della lamina ungueale, inizialmente con questa metodica la patologia sembra risolta, ha però un’elevata percentuale di recidive al momento della ricrescita dell’unghia; infine troviamo L'onicectomia radicale ( quella che credo le abbiano praticato sull'unghia maggiormente menomata) che anche se risolve definitivamente il problema, comporta una menomazione estetica e funzionale permanente, in quanto prevede la distruzione della matrice dell’unghia, che quindi non ricrescerà più, e pertanto deve essere riservata solo a casi estremi. Un’altrettanto permanente danno estetico lo possono portare le asportazioni con Acido fenolico e elettro-bisturi.
Essendo un danno permanente non é possibile rifare crescere l'unghia regolarmente, può peró ricorrere senza problemi a tecniche ricostruttive per emendare il danno estetico.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentili dottoresse,
grazie per le risposte. L'intervento al quale sono stato sottoposto qualche anno fa non è stato radicale - o almeno credo - in quanto l'unghia è cresciuta, ma soltanto ai lati. mi spiego meglio: non vi è un'unghia vera e propria, ma due pezzetti di unghia ai lati della superficie ove dovrebbe esserci l'unghia, mentre al centro, dove dovrebbe esserci l'inizio dell'unghia (mi scuso per la terminologia poco tecnica) vi è solo la pelle.
[#4] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente, non si preoccupi per la terminologia perché é stato chiarissimo ugualmente, la ricrescita dell'unghia solo lateralmente é comunque un esito dell'intervento e che credo difficilmente potrà essere corretto, comunque per una diagnosi più precisa e necessaria una visita dermatologica diretta, in tale sede il collega potrà consigliarle un'eventuale terapia oppure indirizzarla verso una ricostruzione al solo fine estetico.

Saluti