Utente 203XXX
Buonasera,
Vi spiego il mio problema..recentemente sono stata presa da vari attacchi di ansia, da una forte paura dei tumori. Sarà che mi sono iscritta a Medicina e ho scoperto un mondo nuovo, non lo so..la mia ultima forte paura (ne ho ciclicamente) è quella di un rigonfiamento al linfonodo inguinale.Mi spiego meglio, sono molto magra, nella zona dell'inguine sono praticamente pelle e ossa e toccandomi ho sentito questo linfonodo grande più o meno come un pisello, o forse come un chicco di caffè..è mobile e se ci premo il dito sopra mi sembra anche di "schiacciarlo", i contorni sono ben delineati, non è dolente...solo a scrivere questa cosa mi tremano le mani per quanta ansia ho. So che sono giovane, ho 20 anni, il linfonodo nei soggetti magri è facilmente palpabile (se non vado errata), è mobile..ecc..ma non riesco a tranquillizzarmi lo stesso. Non mi ero mai palpata l'inguine prima quindi c'è la possibilità che ci sia sempre stato...ora vorrei chiedere..devo davvero stare tranquilla? E poi se posso chiedere un'altra cosa..da giovane studente di medicina a un medico...devo farmi aiutare da qualcuno per queste mie paure?Influiranno sul mio percorso? Ringrazio infinitamente chinuque mi risponderà.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In tutti i soggetti magri si palpano i linfonodi che CI SONO SEMPRE STATI.

Ovviamente per valutare il suo palpabile occorre semplicemente la visita del suo curante senza alcuna preoccupazione.

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html

Per le sue paure provi a ripostare in area PSICOLOGIA allegando il link di questo post
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio davvero moltissimo!!!