Utente 104XXX
Ad inizio Agosto, a causa dell'infiammazione del tendine di achille, ho applicato un cerotto anti infiammatorio (Keplat) sul tallone non curandomi dell'esposizione solare. In passato avevo già usato lo stesso cerotto oppure lo stesso principio attivo (ketoprofene) senza mai avere alcun problema. Dopo alcuni giorni, si è manifestata una reazione allergica, per fortuna circoscritta esattamente alla zona di contatto, molto pruriginosa con la comparsa di vescicole contenti liquido trasparente-giallastro. Ho applicato della crema cortisonica (Polaramin) che mi ha aiutato ad alleviare il prurito. Dopo circa 3 settimane la dermatite si è risolta quasi del tutto e rimane la pelle ancora indurita e secca sulla zona.
Una settimana fa, a seguito di un colpo su un avambraccio che si era gonfiato, ho applicato una sola volta Orudis Gel 5%. Dopo qualche giorno sull'area interessata è comparsa una reazione allergica con la formazione di vescicole di liquido trasparente-giallastro con un forte odore metallico. Questa volta non avevo però esposto la zona alla luce solare e l'unica cosa che mi viene in mente è che al centro della zona interessata era presente una piccolissima lacerazione della cute, circa 1mm. Non sono preoccupato e aspetto che la dermatite si risolva naturalmente.
La mia domanda è: è possibile che sia diventato allergico al ketoprofene a causa del primo evento? Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Direi possibilissimo. Anzi la sua storia è didattica.
Durante la stagione estiva siamo subissati da migliaia di richieste di visite urgenti per le dermatiti da contatto causate dai gel a base di farmaci antinfiammatori non steroidei, quali il ketoprofene, oppure antistaminici, quali i gel a base di prometazina. Semplicemente non devono essere utilizzati.
Se vuole certezze diagnostiche ancora più inconfutabili si rivolga al centro dermatologico a lei più vicino e programmi prove allergiche specifiche da contatto (patch test e foto patch test) portando con sé anche i due gel che ha utilizzato, polaramin compreso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Le fotodermatiti allergiche da ketoprofene sono ormai una cosa assai diffusa e spesso accompagnata da manifestazioni cliniche a volte addirittura bollose e giganti che spesso spaventano il paziente.

Si diventa sempre allergici, non si nasce allergici, quindi la sua supposizione e' valida.

Effettui il controllo dermatologico per risolvere la questione e si astenga assolutamente dalle esposizioni solari.

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Ci tenga poi informati se lo desidera,
Cordiali saluti