Utente 511XXX
Salve, circa 3 settimane fa sono andata ad una visita urologica/andrologica per un problema di frenulo corto.
Alla visita il medico mi ha confermato il problema aggiungendo che poteva esserci anche una possibile fimosi (non serrata) e che quindi sarebbe stato utile (ma non necessario) fare anche la circoncisione, ha comunque chiesto a me se sentivo dolori durante erezioni e/o i rapportied io ho risposto che particolari problemi non ne avevo, il prepuzio scorreva discretamente e che il problema lo avvartivo solo a livello del frenulo.
Così abbiamo optato per una frenulectomia, che ho eseguito 3 giorni fa.
Tutto bene, nessun dolore, però ra ho notato che ora ho difficoltà a scoprire il glande col pene flaccido; naturalmente ho ancora i punti e le ferite sono "fresche" (3 giorni) secondo la vostra esperienza questa è una cosa normale?
Succede che dopo la frenulectomia le cicatrici impediscano un normale e liscio scorrimento della pelle sul glande?
Una volta caduti i punti lo stato ritornerà quello di prima o è addirittura peggiorato e mi costringerà quindi ad una circoncisione?
Grazie mille per le risposte, a presto...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Il decorso post intervento di frenulotomia è variabile da persona a persona ma generalemnte breve e necessita di piccole attenzioni normalmente date dal medico al momento della dimissione. Normalmente viene poi fatto un controllo ferita dopo un certo numero di giorni ed il ritorno alle attività normali è rapido, anche se è consigliabile l'astensione da rapporti sessuali per almeno una trentina di giorni, in modo da far cicatrizzare efficacemente il tessuto anche dopo la caduta spontanea dei punti.
Cordiali saluti ed auguri di Buone Feste,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
concordo con il dottor Masala
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 511XXX

Iscritto dal 2007
Innanzitutto grazie della celere e cortese risposta.
Le informazioni da voi datemi mi sono utili, ma mi interessava sapere se è normale una difficoltà a scoprire il glande dopo questo intervento, magari causata dalla cicatrice e dai punti di sutura.
E' possibile che una volta caduti i punti il prepuzio tornerà come prima, quindi con normale scopertura del glande?
O può essere una condizione che perdurerà anche dopo la caduta dei punti e cicatrizzazione che mi costringerà poi ad effettuare la circoncisione...?
(Resta detto quanto sopra riguardo alla fimosi...)
Attendo le vostre utili risposte, grazie mille...
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore , anch'io concordo con le osservazioni fatte dal collega Masala, e, prima di esprimere un giudizio finale sull'esito dell'intervento, dobbiamo aspettare la guarigione della ferita chirurgica. In questo momento potrebbe esserci dell'edema capace di spiegare il suo problema.
Un cordiale saluto e tanti auguri per un felice anno nuovo.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
potrebbe attendere ancora qualche giorno, sempre rimanendo in contatto con il Suo Chirurgo, prima di trarre conclusioni affrettate. Ma solo qualche giorno sia chiaro.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Utente 511XXX

Iscritto dal 2007
Salve, innanzitutto buone feste a tutti.
Allora, sono passati 13 giorni dall'operazione e riguardo alle capacità di scoprire il glande va un po' meglio, provo ancora del dolore causato dai punti di sutura.
Ed è appunto su questo fatto che vorrei chiedervi un consulto:
passati 13 giorni i punti sono ancora lì, è un decorso normale?
molti di questi non mi fanno male, solo 2 mi provocano ancora un po' di fastidio, quelli posizionati tra glande e prepuzio che vengono stimolati con la scopertura del glande, e quindi credo che ciò sia normale.
Il dottore, dopo l'intervento, mi ha prescritto dei lavaggi con "Fisian" detergente e l'applicazione di "Gentalyn 0,1% crema"
Ora, io ho applicato la crema 1o2 volte al giorno, dal giorno dell'operazione sino ad oggi; volevo sapere: la pomata, può rallentare la caduta dei punti e quindi la cicatrizzazione o no?
In poche parole, devo continuare a mettere la gentalyn sino alla caduta dei punti e successiva cicatrizzazione o è meglio smettere?
Grazie per i vostri utilissimi aiuti, a risentirci...
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a 13 giorni dall'intervento è normale ci siano ancora i punti sulla ferita chirurgica. Con la pomata di solito si continua magari utilizzando una crema emoliente -lenitiva , non medicata ma questo lo deve chiedere in diretta al suo chirurgo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
tutto queelo che posso dirLe è come mi comporto personalmente. Se dopo massimo 15 giorni i punti di sutura in materiale riassorbibile non si sono "riassorbiti", procedo sempre io alla loro rimozione.
Per le terapie locali post-operatorie è sempre e solo il Chirurgo Operatore che decide in base alle sue opinioni, abitudini ed esperienze personali.
Sinceri auguri per un felicissimo 2008!
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO