Utente 552XXX
buongiorno,
vorrei sapere se sia normale non riuscire ad urinare subito dopo aver eiaculato, oppure se ci sia qualcosa da controllare. diciamo che per i 5/10 minuti successivi all'eiaculazione, riesco ad urinare solo con grande sforzo addominale.
non è una cosa che devo fare spesso, però a volte mi capita.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
L'ipotesi più probabile è che lei abbia una congestione della prostata,che si accentua dopo l'eiaculazione,rendendo difficile l'eiezione dell'urina.E la necessità di dover spingere con i muscoli addominali o premere sull'area sovrapubica sembra confermare l'ipotesi.In ogni caso è utile un conttrollo andrologico per una diagnosi certa.
[#2] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio dottore.
sono anni che soffro di disturbi uro-andrologici, ma non mi è mai stato prescritto uno specifico accertamento a livello prostatico, a parte un'ecografia addominale. nel frattempo ho usato xatral per una presunta sclerosi del collo vescicale, cialis e levitra perchè ho difficoltà d'erezione... ma la sensazione di fastidio a livello del basso ventre permane. minzione sempre poco intensa, e soprattutto non avverto mai lo stimolo della minzione se non come dolore a livello vescicale.
anche l'ormai reso famoso dal cinema "brivido della pipì".. ho dimenticato cosa sia.
[#3] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
La sensazione di fastidio al basso ventre potrebbe dipendere da uno svuotamento incompleto della vescica ovvero da una flogosi cronica della prostata o della vescica.Potrebbe essersi verificata,per fatti infiammatori ripetuti,una sclerosi del collo vescicale che pertanto non risente favorevolemente della terapia con Xatral.Lei ha bisogno di un esame urologico completo,magari integrato da una uretrocistoscopia.Non si faccia invecchiare le cose addosso e si affidi con fiducia ad un urologo esperto.
[#4] dopo  
Utente 552XXX

Iscritto dal 2008
le chiedo se sia possibile, avendo una sclerosi del collo vescicale, che per circa 10 giorni ci sia stata una totale scomparsa dei sintomi citati.
questo mi è successo qualche mese fa, e le uniche due cose che posso dire di aver fatto di diverso rispetto al solito sono state aver assunto una pasticca di levitra orosolubile (invece della solita da prendere con acqua) e... una cena al ristorante indiano.
trascorsa una decina di giorni, tutto è ritornato come prima. non ho più assunto levitra orosolubile (ne avevo un campioncino, e mi è stato detto che non presenta differenze dall'altra versione).

è possibile che una sclerosi svanisca per poi ricomparire?
[#5] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Questo episodio esclude quasi certamente l'ipotesi della sclerosi che è una lesione irreversibile.Restano le altre ipotesi e soprattutto resta il consiglio di un approfondimento diagnostico che orienti la giusta terapia.