Utente 220XXX
Gent.mo dottore, vorrei un suo parere su un problema di azoospermia di mio marito. Sono sposata da 2 mesi e purtroppo ho appena saputo questo. Voglio sottolineare che mio marito, di soli 32 anni, ha fatto lo spermiogramma sortanto con un giorno e mezzo di astinenza, anche se, dopo l'esito, l'andrologo ci ha detto
che sarebbe stato lo stesso. Le riporto il risultato:
aspetto: trasparente
colore:normale
odore: sui generis
fluidificazione: completa
viscosità: ridotta
ph: minore di 6.4
volume: 0,3 ml
spermatozoi: 0
motilità:0
vitalità:0
forme immature:0%
cellule rotonde: 600 mmc
neutrofili: 22%
aspetto polverulento. rari leucociti per campo(400x)

il suo andrologo ci ha detto di ripetere gli esami ormonale( già fatti 2 mesi fa e risultati tutto ok) , gli ha fatto la visita ai testicoli che sono di dimensioni normali e non presentano alcuna anomalia, e gli ha prescritto l'ecografia transrettale per prostata e vescicole seminali e ripetizione dello spermiogramma. lui comunque si è già pronunciato dicendo che al 99,9% e azospermia ostruttiva. inoltre vorrebbe vedere se è possibile operare o passare direttamente alla FIVET, perchè lui è convinto che dall'esame dello sperma(che ha fatto lui) e da tutti i valori normali ormonali e la visita fatta, mio marito abbia degli spermatozoi nei testicoli.
Noi siamo disperati. Io vorrei porle gentilmente delle domande:
secondo lei può essere che uno spermiogramma fatto dopo soltanto un giorno e mezzo di astinenza, risutato azospermia, potrebbe cambiare dopo una settimana rifacendolo con la giusta astinenza? secondo lei potrebbe realmente essere azospermia ostruttiva? che possibilità ho di rimanere incinta? e che possibilità ci sono di un'operazione? mi aiuti per favore. sono disperata.Grazie. saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.ma utente,
penso che il prossimo passo sia una biopsia testicolare e qs sicuramente Le proporà il collega curante, perchè non credo esegua una ricanalizzazione dei dotti deferenti se a monte i testicoli dimostrano completa azoospermia.
Dopo la biopsia ,dall'esame istologico si potrà esssere più precisi sul da farsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, chiedo scusa, forse mi sono espressa male o non ho capito bene io, ma l'andrologo è convinto che nei testicoli ci siano degli spermatozoi che non riescono a fuoriuscire a causa della ottrusione.Quindi? La ringrazio anticipatamente per la risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

in questi casi è indicato sempre ripetere, con modalità corrette ed in un laboratorio dedicato, un secondo esame del liquido seminale.

Se confermata l'azoospermia e la valutazione degli esami ormonali è nella norma (soprattutto l'FSH) le possibilità che si sia di fronte ad un problema ostruttivo sono alte e quindi, fatte tutte le altre valutazioni andrologiche di tipo ecografico e citogenetico (soprattutto la ricerca della eventuale presenza di mutazioni della fibrosi cistica), si procederà al recupero chirurgico degli spermatozoi e ad una loro contemporanea crioconservazione per eseguire una successiva ICSI.

Per essere più precisi e se desidera avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/195-azoospermia-spermatozoi.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

come già anticipato, è necessario ripetere l'esame seminale con citocentrifugato, dal momento che la diagnosi di azoospermia si formula con 2 esami al citocetrifugato ripetuti entro 1 mese.

completi lo studio genetico ed ecografico e segua le indicazioni dell'andrologo per gli ulteriori passi da fare per recuperare e congelare spermatozoi.

cordialità
[#5] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
innanzitutto ringrazio tutti i medici per avermi risposto. mercoledì ripeterò il test presso un altro laboratorio. Scusate se insisto, ma se l'azoospermia ostruttiva si riconfermerà, è possibile operare l'ostruzione o si dovrà passare subito alla FIVET? E che probabilità ci sono che l'esame sia giusto dopo un giorno e mezzo di astinenza?L'azoospermia anche con un giorno di astinenza si vede? Mio marito solitamente ha avuto sempre una maggiore quantità di sperma...quando ha fatto l'esame era davvero poca... mi farebbe piacere che tutto si risolvesse nella maniera naturale e mi piacerebbe avere delle speranze, non delle illusioni. siamo davvero disperati! Mi scuso anticipatamente per le troppe domande e aspetto vostre risposte. Grazie.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

tutti i dati dello spermiogramma sono utili per formulare una diagnosi:
nel concreto sospetto di una causa ostruttiva, la limitata astinenza può contare poco se non nulla.

prima di una buona terapia, è necessaria la diagnosi, che non si concretizza soltanto con lo spermiogramma.

Ciò significa che allo stato attuale, la terapia è impossibile pure ipotizzarla.

cordialità
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Lettrice,

come già detto, non metta il carro davanti ai buoi!

Prima è necessaria una precisa diagnosi e quindi esami ormonali, genetici ed ecografie mirate e poi si potrà suggerirle eventuali prospettive terapeutiche.

Comunque le ripeto, se confermata l'azoospermia in base a tutte le altre valutazioni andrologiche già indicatele, si dovrà quasi sicuramente (soprattutto se il problema è di natura ostruttivo) procedere ad un recupero chirurgico di spermatozoi direttamente dai testicoli e ad una loro contemporanea crioconservazione per eseguire poi una successiva ICSI.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mi dottori, vi ringrazio x le vostre tempestive risposte. Domani mattina mio marito ripeterà
gli esami ormonali e farà le varie ecografie. venerdì ripeterà lo spermiogramma con la giusta astinenza. Speriamo bene. Vi aggiorno appena ho tutti gli esiti. Grazie di nuovo e a presto.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Qui siamo e, se lo ritenete utile, aggiornateci.
[#10] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimi dottori, oggi pomeriggio abbiamo fatto l'ecografia transrettale per prostata e alle vescicole seminale ed è tutto ok. Non si vede nessuna ostruzione! Quindi cosa vuol dire? Il medico ci ha detto che uno spermiogramma con 0.3 di volume non è attendibile quindi bisogna rifarlo perchè potrebbe essere falsato visto che la eiaculazione di mio marito non è assolutamente così. Non so + cosa pensare... non c'è ostruzione...gli esami ormonali sono buoni, ma allora può essere che nel volume di 0.3 ml non ci fossero spermatozoi perchè era troppo poco il liquido seminale? Noi comunque giovedì rifaremo il test con 5 giorni di astinenza, ma davvero potrei sperare che si tratti di un errore o l'azoospermia si riesce a capire anche da 2 gocce di sperma? Altrimenti che cosa potrebbe essere?Aiutatemi per favore!Sono in crisi totale! Mi scuso anticipatamente ma sono troppo in ansia. Grazie.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bisogna ripetere l'esame del liquido seminale.

Si ricordi poi che non sempre una ecografia delle vie seminali, soprattutto se fatta in ambiente non dedicato, ci dà delle indicazioni precise su un eventuale problema ostruttivo.
[#12] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Salve. Finalmente abbiamo avuto l'esito dello spermiogramma che mio marito ha rifatto dopo 5 gg di astinenza. Riporto di seguito i risultati:
volume:2
ph:8
aspetto:grigio-opalescente
fluidificazione:entro 60'
viscosità:normale
concentrazione nemaspermica:18 milioni/ml
totale per eiaculato:29 milioni
motilà entro 60':progressiva rapida:30%
motilità entro 60':progressiva lenta:20%
motilità entro 60':non progressiva 30%
motilità entro 60': assente (immobili)20%
motilità a 120':progressiva rapida:25%
motilità a 120':progressiva lenta:25%
motilità a 120': non progressiva:30%
motilità a 120':assente(immobili) 20%
forme atipiche 40%
leucociti:0.5 milioni/ml
emazie:+ - -
elementi linea germinativa: + + -
cellule epiteliali: assenti
zone spermioagglutinazione: + - -
commenti-note: nulla da segnalare

Che ne pensate? E' chiaro che il primo spermiogramma è stato un errore, come speravamo...ma questo com'è? vorrei gentilmente sapere se la motilità è buona e, quindi, se sono veloci abbastanza e tanti da poter tranquillamente fecondare.Grazie mille...Comunque adesso sono molto + tranquilla anche grazie alle vostre risposte di conforto.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

l'esame potrebbe essere anche tranquillizzante.

Comunque da alcuni parametri inseriti, come le forme tipiche che sarebbero il 60%, l'esame sembra fatto in ambiente non dedicato.

Ancora un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
chiedo scusa dottore, ma cosa vuol dire che le forme tipiche sono il 60%? l'esame è stato fatto nel miglior laboratorio della città.Ma lo spermiogramma, se fosse, realmente quello che ho scritto e non ci fosse alcun errore, come sarebbe?
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se fatto secondo le ultime indicazioni, date dall'OMS, sarebbe nella norma.

Si legga anche questo articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/925-spermiogramma-fertilita.html


Un cordiale saluto.
[#16] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore, ma, chiedo scusa se insisto, lei aveva qualche dubbio sulle forme tipiche...cioè? 60% di forme tipiche non va bene?Cosa ha notato di strano nello spermiogramma di mio marito?Mi scuso per l'insistenza, ma io ho già fatto 2 cicli di clomid(prima dello spermiogramma) e non sono rimasta incinta...ecco perchè poi abbiamo deciso di fare lo spermiogramma. Adesso che sappiamo che è tutto nella norma, secondo lei come mai con le stimolazioni del Clomid io comunque non sono rimasta incinta? Dovrei fare l'ultimo ciclo questo mese, ma davvero mi chiedo se con il clomid non rimango incinta, figuriamoci senza...sbaglio dottore a pensarla così? Noi vorremmo un bambino con tutto il nostro cuore, ma non riusciamo ad averlo e non capiamo il motivo. Grazie anticipatamente.
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

visto che insiste allora le ricordo che al parametro morfologia una percentuale del 60% di forme normali o tipiche non è realistica.

Infatti dal 1999, dati confermati poi nel 2003, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto dei criteri di valutazione della morfologia molto ristretti e, per questo dato, la normalità posta prima al 50%, è scesa al 14-15% ed ancora più recentemente nel 2010 i parametri sono stati ulteriormente modificati in "negativo".

In sostanza con gli attuali criteri OMS di valutazione del liquido seminale una morfologia normale degli spermatozoi superiore al 50% è un dato che fa pensare che il laboratorio usato non sia aggiornato.

Ancora un cordiale saluto.