Utente 220XXX
Buongiorno sono un ragazo di 24 anni, circa 3 mesi fa ho avuto un rapporto non protetto con una ragazza, a seguito qualche settimana fa ho iniziato a sentire un prurito sul glande e ispezionando mi sono accorto di avere dei puntini bianchi nella zona sotto il glande. dopo un immediato consulto con un dermatologo venereologo mi viene diagnosticato il condiloma acuminato e mi sottopongo il giorno stesso ad un intervento a laser( dolorosissimo considerando la sensibilità della zona ed anche molto imbarazzante) a seguito mi viene prescritta una pomata " gentamicina" x 1 settimana 2 volte al giorno dopo aver lavato accuratamente la parte con del sapone intimo delicato. ho da poco terminato la "cura" però mi sono reso conto che si stanno sviluppando altri condilomi in altre zone. quello che chiedo è : c'è una cura alternativa , magari anche indolore, a questo problema? leggevo di alcune pomate molto efficaci, cosa potete consigliarmi? non vorrei sottopormi ad alcun tipo di intervento e vorrei riprendere a pieno l'attività sessuale.
cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Purtroppo i condilomi tendono a recidivare, può parlare con il suo dermatologo dell'utilizzo di una crema anestetica da applicare prima dell'intervento laser. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Può accadere in un caso di condilomatosi Florida: il laser a CO2 e' a mio avviso il miglior presidio ma non deve far male; una piccola anestesia locale e nessun dolore futuro!
[#3] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
grazie...domani mi sottoporrò nuovamente al laser... quindi la gentamicina crema va bene dopo l'intervento laser? non ci sono altre creme o altri medicinali magari più forti?
cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Non sono riuscito a capire dalla sua storia se prima dell'intervento laser le sono state consigliate creme anestetiche o se prima della seduta lo specialista le ha praticato una infiltrazione di anestetico locale (con la siringa per intenderci)
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
nessun anestetico mi è stato somministrato prima dell'intervento...
[#6] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Bhe allora per forza ha accusato dolore. Per quanto delicato il laser CO2 non si riesce a praticare senza anestesia locale per questo tipo di intervento.
La richieda la prossima volta oppure applichi prima delle apposite creme anestetiche.
Nel post operatorio la gentamicina va benissimo.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
nessun anestetico mi è stato somministrato prima dell'intervento...
[#8] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la cortese risposta. la saluto cordialmente
[#9] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
gentili Dottori, sono qui a proporre nuovamente il mio caso in merito ai condillomi in quanto ad oggi non ho risolto ancora nulla. riepilogando: sono stato sottoposto a bruciatura con laser co2 per ben 2 volte ma i condilomi sono recidivati dopodichè il venereologo mi prescrive un'altra cura, a suo parere risolutiva, con la crema Aldara. Ho appena terminato la cura con quest'ultima, per la durata di un mese. durante le prime due settimane non accusavo alcun fastidio ma poi verso la fine della cura ho avuto una specie di ulcerazione del glande con conseguente sanguinamento. per i motivi suddetti ho interrotto la cura per circa 1 settimana per poi riprenderla e portarla al termine. conclusioni: rispetto all'inizio della cura non solo i condilomi non si sono tolti ma addirittura si sono ingranditi quasi a dimostrare che l'Aldara non le ha sfiorate minimamente. a giorni tornerò dal veneoreologo per la visita di controllo. alla luce di tutto ciò cosa mi consigliate di fare? sarebbe il caso di far controllare il ceppo del HPV? a chi mi posso rivolgere? nelle ultime settimane accuso dolore ad un testicolo (come se tirasse verso l'interno) ma non mostro sintomi del varicocele, sembra quasi il nervo sciatico (poiche il dolore parte da sopra al bacino verso la coscia) a causare il dolore al testicolo. tutto questo può essere collegato ai condilomi?
[#10] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
gentili Dottori, sono qui a proporre nuovamente il mio caso in merito ai condillomi in quanto ad oggi non ho risolto ancora nulla. riepilogando: sono stato sottoposto a bruciatura con laser co2 per ben 2 volte ma i condilomi sono recidivati dopodichè il venereologo mi prescrive un'altra cura, a suo parere risolutiva, con la crema Aldara. Ho appena terminato la cura con quest'ultima, per la durata di un mese. durante le prime due settimane non accusavo alcun fastidio ma poi verso la fine della cura ho avuto una specie di ulcerazione del glande con conseguente sanguinamento. per i motivi suddetti ho interrotto la cura per circa 1 settimana per poi riprenderla e portarla al termine. conclusioni: rispetto all'inizio della cura non solo i condilomi non si sono tolti ma addirittura si sono ingranditi quasi a dimostrare che l'Aldara non le ha sfiorate minimamente. a giorni tornerò dal veneoreologo per la visita di controllo. alla luce di tutto ciò cosa mi consigliate di fare? sarebbe il caso di far controllare il ceppo del HPV? a chi mi posso rivolgere? nelle ultime settimane accuso dolore ad un testicolo (come se tirasse verso l'interno) ma non mostro sintomi del varicocele, sembra quasi il nervo sciatico (poiche il dolore parte da sopra al bacino verso la coscia) a causare il dolore al testicolo. tutto questo può essere collegato ai condilomi?
[#11] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
Purtroppo la eradicazione del virus Hpv risulta talora molto difficile. Apprezzo tuttavia gli sforzi che sta facendo il suo specialista e le consiglio di tenerselo buono. Il tentativo terapeutico con imiquimod è giusto e doveroso dal momento che molto spesso da ottimi risultati. Magari anche dopo una laser terapia con CO2. Deve avere pazienza perchè questa è una condizione che può richiedere anche del tempo ma non abbandoni la fiducia e la collaborazione con lo specialista perchè i trattamenti esistono e vanno percorsi con tenacia. Girare a destra e sinistra alla ricerca di un mago le porterebbe solo guai peggiori.
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la risposta, sono nuovamente andato dal dermatologo che mi ha consigliato di continuare la cura con aldara. ho un solo grande problema dopo 2 applicazione il glande ha iniziato a ulcerarsi (specifico che è già la seconda volta che accade ciò)provocandomi forti dolori persino sotto l'acqua corrente, oltretutto da 2 giorni trovo sempre un muco verdognolo a ricoprirmi il glande, non riesco a capire se fuoriesce dal meato uretrale o dall'ulcerazione del glande.
[#13] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Come le dicevo la cura è piuttosto impegnativa: a distanza non possiamo aiutarla ma deve comunque confrontarsi con lo specialista che la sta curando. La sua descrizione corrisponde a possibili effetti del topico che vanno affrontati e valutati direttamente.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la celere risposta...domani chiamerò il medico per un appuntamento...sapevo che l'ulcerazione era tra gli effetti indesiderati però a differenza della prima volta non ho sanguinamento ma fuoriesce un muco verde e il dolore è atroce e quest'ultimo non è elencato tra gli effetti indesiderati dell'aldara. ormai ho sospeso la cura perchè è realmente impensabile continuare.
cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
gentili Dottori,
continuando le cure con l'aldara, lo scorso dicembre ho finalmente avuto un esito positivo. premetto che ho eseguito due cicli di aldara in tre mesi poichè intervallavo con pause a causa di ulcerazioni. voglio inoltre esporre il mio personale punto di vista, ovviamente non scientifico, su questa malattia:
nelle prime settimane di dicembre ho notato che i condilomi erano presenti anche nell'orifizio anale pertanto a differenza di quelli sul glande ( già presenti e in cura dal mese di agosto), ho avuto modo di curarle con le bustine di aldara che mi erano rimaste. nel giro di 2 settimane i condilomi hanno cominciato a staccarsi i e mi mancavano solo 2 bustine di aldara per completare il secondo ciclo. non mi spiego come così di punto in bianco tutti i condilomi sono scomparsi persino quelli che mi erano appena usciti sull'orifizio anale, pertanto non so se attribuire meriti all'aldara. ma la cosa importante è che il problema è stato risolto e spero in via definitiva. purtroppo ad oggi l'ulcerazione e conseguente perdita di mucosa verde non è risolta. speravo che col termine dell'aldara nel giro di poche settimane si sarebbe risolto anche questo ma invece continua imperterrito. nell'ultima visita il medico non è riuscito a spiegarmi da cosa fosse dovuto il problema. mi ha prescritto una cura con una crema antibiotica(bactroban) e delle pillole(actira) per una settimana. poi ritornerò al controllo tra 2 settimane e lì deciderà se continuare un altro ciclo di aldara perchè secondo lui ,anche se i condilomi sono scomparsi, 2 cicli di aldara potrebbero non essere sufficienti.