Login | Registrati | Recupera password
0/0

Tac encefalo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011

    Tac encefalo

    Gentilissimo professore ho 58 anni maschio
    Alcuni giorni fa – sono andato dal mio medico curante perché da un po’ di tempo sento ogni tanto la testa, fredda ed un leggero formicolio – mi decido di andare dal medico - mentre parlavo con il medico – di colpo o iniziato a balbettare a farfugliare non riuscivo a spiccicare una parola quello che riuscivo a dire lo dicevo con difficoltà - avvertivo pure un certo formicolio alla testa – il medico dopo alcuni giorni mi chiede se l’episodio si è ripetuto no – decide lo stesso di mandarmi a fare la tac encefalo senza contrasto:
    Gentile professore ricordo che una cosa simile mi è successa un 15 anni fa però alle mani non riuscivo a scrivere la penna sembrava molto pesante tutte e due gli eventi hanno avuto una durata di circa 30 minuti come lavoro faccio l’insegnante) stamattina 03.09.2011 ho ritirato
    il referto è:
    modico ampliamento delle cavità ventricolari sovratemporali.
    Non si evidenziano lesioni focolai del parenchima celebrale cerebellare e tronco encefalico.
    Si consiglia eventuale RM.
    Strutture mediane in asse.

    Cosa significa? Mi devo preoccupare La ringrazio per la sua bontà e disponibilità





  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    con tutti i limiti del consulto on line, la TC cranica non ha evidenziato problemi importanti. Faccia visionare l'esame al Suo medico curante. In ogni caso il modico aumento delle cavità ventricolari, spesso dovuto all'età, non è responsabile degli episodi descritti.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Gentilissimo professore prima di tutto la ringrazio per la velocità nel dare la risposta –
    Sono andato dal mio medico curante per far vedere il risultato della TAC – mi prescrive la RMN encefalo e tronco encefalo – dopo il risultato della RMN devo fare una visita neurologica - inoltre mi dice che può essere anche un inizio di demenza - sono molto preoccupato –
    Distinti saluti 22037*




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    a parte che si dovrebbero visionare le immagini, Le voglio dire che ho visto molteplici esami di questo tipo senza alcuna sintomatologia demenziale fino all'età senile. Pertanto non rappresenta un indice predittivo certo di demenza.
    Ok per la RM encefalica come consigliato nel referto TC.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Gentilissimo Professor Ferraloro
    Mi scusi se la disturbo ancora, sono molto preoccupato – le invio il risultato della RMN ritirate oggi che recita come segue:
    Non si evidenziano alterazioni morfologiche o di segnale di significato patologico attuale né in fossa posteriore né in sede sopratemporale.
    Una singola puntiforme iperintensità nella sostanza bianca iuxta-corticale frontale anteriore sinistra di significato vascolare aspecifico.
    Regolare il sistema ventricolare; ampliamento degli spazi liquorali periencefalici della convessità.
    Distinti saluti




  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    si tranquillizzi perchè << Una singola puntiforme iperintensità nella sostanza bianca iuxta-corticale frontale anteriore sinistra di significato vascolare aspecifico>> non è nulla di patologico e non ha nessun significato clinico.
    Faccia vedere le immagini al neurologo e stia tranquillo.

    Cordialità



    Dr. Antonio Ferraloro

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Gentilissimo professore –
    Ho fatto la visita neurologica non sono rimasto contento perché il neurologo non ha visualizzato il contenuto del cd con le immagini.
    Esame neurologico: vigile collaborante ora non deficit di eloquio. Non deficit ai restanti nervi cranici- non deficit stenici né sensitivi agli arti prove celebelairi ben eseguita Romberg negativo p.a. 130/80
    SI CONSILGIA PER POSSIBILE TIA EMISFERICO SINISTRO E RISCONTRO DI AREA DI POSSIBILE SIGNIFICATO ISCHEMICO FRONTALE SINISTRO ASA100 mg 1 cp/die
    Doppler TSA dosaggio colesterolo

    Quesito diagnostico ecocolordoppler TSA possibile TIA
    A destra asse carotideo esocranico esplorabile con piccola placca fibrosa a superficie endoluminale liscia sulla parete posteriore alla origine della carotide interna; velocità di picco sistolico inferiori a 120cm/sec. (non accelerazioni di flusso emodinamicamente significative).
    A sinistra asse carotideo esocranico esplorabile con IMT mm 0,8 –o,85 e velocità di picco sistolico inferiori a 120 cm/sec.
    Vertebrali tortuose in V”, con flussi ortogradi.
    Colesterolo e trigliceridi O.K
    Gentile professore ho fatto tutti gli esami mi devo aspettare qualcosa di brutto da un momento all’altro? Posso fare qualche terapia’ – nè il neurologo ne il mio medico curante mi hanno dato soddisfazione per stare tranquillo. Nel complesso sto bene tranne qualche volta un leggero formicolio alla testa lato sx.
    Cosa posso fare ancora per non avere dubbi ed acquisire una certa serenità.
    Se poi deve succedere siamo nelle mani di DIO
    dimenticavo non son fumatore
    con infinita ammirazione





  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,

    si tranquillizzi perchè non è stato riscontrato nulla di rilevante.
    Il neurologo Le ha prescritto una terapia di prevenzione con ASA.
    Ha fato vedere gli esami allo specialista?

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    gentile prof.
    grazie infinite per la risposta in tempo di record - ma il risultato dell'ecocolordoppler TSA lo devo portare dal neurologo o dal cardiologo?
    cosa si intende per placca fibrosa a superficie endoluminale liscia - devo fare qualche la terapia?
    Quesito diagnostico ecocolordoppler TSA possibile TIA -

    A destra asse carotideo esocranico esplorabile con piccola placca fibrosa a superficie endoluminale liscia sulla parete posteriore alla origine della carotide interna; velocità di picco sistolico inferiori a 120cm/sec. (non accelerazioni di flusso emodinamicamente significative).
    A sinistra asse carotideo esocranico esplorabile con IMT mm 0,8 –o,85 e velocità di picco sistolico inferiori a 120 cm/sec.
    Vertebrali tortuose in V”, con flussi ortogradi.

    saluti




  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    deve fare vedere l'ecodoppler TSA al medico che l'ha richiesto.
    Stia tranquillo perchè non c'è nulla di importante.
    La terapia è già in atto (ASA). Alcuni medici utilizzano anche le statine nei soggetti che non hanno controindicazioni. Senta cosa Le dice il Suo neurologo.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    gentilissimo professore Ferraloro mi faccio vivo dopo alcuni mesi – devo fare il controllo al 4 di aprile –
    da quando ci siamo scritti l’ultima volta non ho avuto problemi – non mi è stata prescritta nessuna terapia l’unica cosa controllo ad aprile con elettroencefalogramma - ho fatto l’ E.E.G. IL REFERTO E’: il tracciato presenta una buona organizzazione delle attività di fondo,espressa a 9/10 Hz simmetria sub dominante, di bassa ampiezza contaminato da artefatti – Rara Att Theta sui Q medi a sin si registra senza caratteri specifici Reazione di arresto presente biletaramente.
    H.P. senza difetto
    S.L.I. senza difetto
    Conclusioni:rare anomalie lente aspecifiche a sin
    È normale? posso stare tranquillo visto che non prendo nessun farmaco?

    distinti saluti




  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    il tracciato EEG non è significativo per alcuna patologia, è aspecifico, pertanto non darei significato patologico anche perchè la presenza di attività theta è rara.
    Stia tranquillo. Mi faccia sapere cosa Le dirà il neurologo.

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  13. #13
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Gentilissimo prof. Ferraloro
    Mi rifaccio vivo dopo alcuni mesi, sono andato (il19.07.2012) dal neurologo per far vedere il tracciato dell'E.E.G.
    Con grande stupore mi rendo conto che non visiona il tracciato, il neurologo che mi prescritto tutti gli esame. Questo perché il neurologo che mi ha visto le altre volte è specialista in altre patologie - Quando sono andato in regime di libera professione, non c’èra problema. - Con la mutua non mi può visitare né leggere il tracciato. Mi trovo un altro neurologo che non mi visita, non vede gli esami precedenti legge il tracciato con la seguente analisi: riscontro di rare anomalie lente aspecifiche in F ant. Sin. Assume ipotensivo –– non necessita di nuovo giudizio – si rimanda dal medico curante.
    Che cosa devo fare? Mi devo preoccupare? Sono mesi e mesi che faccio esami. Come si può dare un giudizio senza visitare una persona, senza chiedere come stai come ti senti, senza vedere gli esami precedenti ecc. Devo ricominciare con un altro neurologo?
    Distinti saluti





  14. #14
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    dall'esterno non è possibile giudicare, però in base a tutta la Sua storia mi sentirei di tranquillizzarLa.
    <<Devo ricominciare con un altro neurologo?>> temo proprio di sì, anche se non deve fare altri esami in quanto già effettuati.

    Cordialmente



    Dr. Antonio Ferraloro

  15. #15
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2011
    Gentilissimo prof. Ferraloro
    La disturbo ancora. Sono andato da un neurologo per la visita. Per la prima volta in regine di servizio sanitario nazionale. Sono stato visitato da un neurologo giovane, mi sono state fatte delle domande, il medico ha visionato tutti gli esami. Alla fine della visita, mi consiglia secondo lui di non prendere farmaci, nè ASA nè altro, visto che non presento problemi di colesterolo (colesterolo totale 154) - né glicemia (emoglobina glicata 5,4) (esami fatti il 25 luglio) –perché alcuni eventi sono aspecifici quindi, controllo tra un anno, salvo altri eventi di difasia, visto che sono molto ansioso 6/7 gocce di ansiolin, al bisogno importante tenere sotto controllo la pressione arteriosa con la pastiglia pritor 80 mg (che si mantiene nei valori 75/80 -125/135) secondo lei professore va bene cosi?
    distinti saluti




  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 2214 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    considerato ciò che ha scritto nel post precedente, mi pare che ciò che Le ha detto il neurologo sia condivisibile. Infatti non ci sono particolari problemi da attenzionare. Segua pertanto le indicazioni dello specialista e stia tranquillo.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro


Discussioni Simili

  1. Testa vuota
    in Neurologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09/09/2011, 17:55
  2. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 12/09/2011, 23:39
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24/08/2011, 09:54
  4. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 18/09/2011, 09:10
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20/08/2011, 16:14
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,23        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896