Utente 220XXX
Gentilissimi,
vi scrivo per un consulto riguardo il rapporto tra ernia inguinale e attività fisica.

Mi è stata diagnosticata una "punta di ernia inguinale" sinistra.
Non ho sintomi di sorta, solo il classico rigonfiamento "tipo pallina" quando sono in posizione eretta.

Sono una persona sedentaria e mi sono deciso a iscrivere ad una palestra per praticare un po' di attività fisica, niente body building o cose estreme, diciamo "tonificazione" (corsa, cyclette...) ed esercizio muscolare "base", tanto per mettermi un po' in forma... cose leggere insomma.

Vorrei sapere innanzi tutto se posso fare della palestra (escludendo attualmente l'intervento chirurgico) e su che tipo di esercizi potrei concentrarmi e quali evitare assolutamente.

distinti saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Qualunque esercizio che comporti aumento della pressione in addome (sollevamento pesi, ecc.) comporta una "spinta" verso l'esterno del suo contenuto e quindi in teoria è in grado di facilitare la progressione dell'ernia.
Considerato tuttavia che non può alla sua età imporsi delle limitazioni durature anche nelle normali attività quotidiane, Le consiglierei di non farsi eccessivi problemi, ma di provvedere al trattamento dell'ernia (che se c'è in ogni caso mostrerà inevitabile progressione) non appena giudicato necessario.

N.B un "rigonfiamento tipo pallina", soprattutto se rilevabile da Lei stesso, è qualcosa in più di una punta d'ernia.