Utente 220XXX
buonasera, in data 16/12/2010, in cantiere, ho subito un infortunio, usando la lama circolare, mi sono quasi amputato il dito indice della mano destra, mi e' restato attaccato, x un pezzo di carne, nella parte superiore, tra l attaccatura dell dito alla mano e la prima falange, operato chirurgicamente, si e' cucito ed atteso che crescesse la carne, poiche' la lama, ha mangiato circa 1 cm di carne , e tutto attorno, dopo circa 3 mesi, a meta' marzo, ho subito un 2° intervento, in cui mi si inseriva un pezzo di osso, prelevato dal perone, che e' stato inserito nell osso del dito, x creare sostegno al dito, diciamo ad affiancarlo. il tutto sorretto da 2 filki di kircer. dopo 50 giorni, a calcificazione avvenuta, ho cominciato riabilitazione passiva, e nel frattempo il dito, essendo fermo da 5 mesi, era diventato rigido come un pezzo di legno. dopo un mese di riabilitazione, 1 ora al giorno, il dito era ritornato nelle dimensioni normali e cominciava a flettersi, sempre passivamente. a giugno 2011, 3° intervento di tenolisi, x scollare il flessore, intervento riuscito benissimo, solo che dopo un altro mese di fisioterapia passiva, cominciavo fisiot. attiva, e dopo 3 settimane, il dito si fletteva del 70%( cosa accettabilissima, visto l infortunio subito) ma purtroppo il flessore si e' rotto. a luglio 2011, 4à intervento, in cui mi prelevavano un pezzo di flessore dal polso e lo inserivano nell indice,. ho cominciato fisiot. passiva gia' dopo 10 giorni, ed a oggi,ad 1mese e mezzo, sembra che il flessore si sia incollato ancora..lunedi' ritorna il dottore che mi ha operato e lo sentiro'. voglio comunque ringraziare tutto lo staff dell ospedale ed i medici....il dottore che mi ha operato e' il dottor. fabrizio caroli, primario di ortopedia, specializzato in chirurgia della mano, ricostruttiva e microchirurgia
..in attesa della sua rispsosta, recuperero' le carte degli interventi e , gli indichero' termini e nomi esatti dei interventi subiti e soluzioni adottate.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

sono contento della sua legittima soddisfazione per aver risolto, nei limiti del possibile, la grave menomazione del dito traumatizzato.

Non capisco però la causa della sua richiesta di consulto su medicitalia.it: ha forse qualche quesito da porre ?

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
buongiono e grazie dell attenzione, mi scuso ma nel primo post , come mi ha detto lei, nn le ho iserito nessuna richiesta di parere.iquindi x cercare di spiegarle meglio il problema, nnanzitutto le indico data e tipo di intervento:
1° intervento, in data 16/12/2010: frattura esposta pluriframmentaria 1a falange dito indice e relativa note di degenza: revisione chirurgica, tenoraffia del flessore profondo, stabilizzazione temporanea con fissatore esterno( dito indice). le ricordo che il dito era restato attaccato x mezzo cm di pelle, nella parte superiore..


2° intervento:correzione di frattura esposta del dito indice, interventi in cui hanno inserito un pezzo di perone ad affiancare l osso della 1a falange del dito indice

3° intervento, aderenze post chirurgiche del indice e nita di degenza: tenolisi del flessore profondo dito indice

dopo suddetto intervento, il dito si fletteva, dopo un mese e mezzo di fisioterapia,come le ho detto, al 70%, riuscivo ad usarlo, normalmente, ma poi il flessore si e' rotto in corrispondenza della giuntura 1a e 2a falange

4° intervento:causa rottura flessore, ho subito innesto del flessore profondo del dito indice.
a tuttoggi, ho recuperato la mpbilita' passiva del dito, ma purtroppo attivamente nn si flette, sembra, anzi ne sono sicuro, che quando sforzo, il flessore abbia aderito ancora, dalla giuntura tra la 1a e 2a falange , fino all unghia, impedendo il completo piegamento, poiche' sento che il flessore arriva alla giuntura delle prime falangi e nn piega. lunedi torna il chirurgo che mi ha operato dalle ferie e lo sentiro, ma volevo anche un suo parere ed opinioni, e se secondo lei , si puo' reintervenire in altro modo. in attesa di risposta, le porgo i cordiali saluti e mi scuso se le rubo del tempo.
premetto che gia' dal giorno dell infortunio, sul dito ho sempre avuto sensibilita' al tatto ed al caldo e freddo.
cordiali saluti diego
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
E' possibile che si siano formate aderenze intorno all'innesto tendineo.

Credo che solo aprendo nuovamente si possa verificare tale evenienza e, se confermata, procedere con la lisi delle aderenze (tenolisi).

Buon pomeriggio.