Utente 156XXX
buon giorno,
mi hanno trovato il tampone faringeo positivo
germe enterobacter cloacae
gli antibiotici sensibili sono:
MIC
amikacina <=2
cefotaxime <=1
ceftazidime <=1
ciprofloxacina <=0,25
gentamicina <=1
nitrofurantoina 32
norfloxacina <=0.5
piperacillina <=4
piperacillina/tazobactam <=4
tobramicina <=1
trimetoprim/sulfametossazolo <=20

in passato ho avuto alergie ad assunzione di betalattamine

invece a mia figlia (10anni) e stato ritrovato staphylococcus aureus sensibile a:
ciprofloxacina <=0,5
fosfomicina <=8
gentamicina <=0,5
linezolid 1
moxifloxacina <=0'25
oxacilina 1
e possibile di avere germi diversi (nonostante abitiamo nella stessa casa)?
mi potete consigliare per favore l'antibiotico giusto anche per mia figlia ?

grazie





[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
visiti i limiti di una valutazione a distanza e non potendo avere il documento da lei gentilmente riportato, non è possibile rispondere alla sua domanda relativa alla prescrizione di antibiotici. a tale domanda potrà rispondere con assoluta certezza il suo medico curante una volta presentato l'antibiogramma.

è possibile proprio per il fatto che siete due soggetti diversi sia pur madre e figlia che vivono nello stesso ambiente familiare, avere tipi di batteri diversi. consideri che nonostante i 10 anni la bambina frequenterà la scuola, amici e luoghi diversi da quelli che frequenta lei per esempio. inoltre bisogna considerare anche tutto il potere immunitario che sarà certamente diverso nonostante il rapporto familiare.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta
non ho tanto fiduccia nel medico curante visto che non ha voluto neanche darmi la richiesta per l'esame(l'ho fatto in privato) e mi ha prescritta una terapia con antibiotico
vi posso asicurare che quelli sono gli antibiotici risultati sensibili
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi spiace di quello che afferma.

è molto importante il rapporto medico-paziente e la fiducia che da esso dovrebbe scaturire.

il fatto che questo sito abbia molta rilevanza negli utenti spero non sia da mettere in relazione al naufragio di questo rapporto, ma solo dalla qualità del nostro servizio erogato.

cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
credo che non questo sito mette in naufragio il raporto medico paziente ci al contrario il naufragio del raporto fa che i pazienti provano a "salvarsi"con altri "mezzi"..
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
la cosa importante però è quella di tener presente che le consulenze telematiche hanno dei grossi limiti legati al mezzo che utilizziamo.

senza dubbio esistono colleghi nella vita reale "poco comunicativi", in realtà la vera essenza dell'atto medico è parlare con il paziente capire il problema, visitare il soggetto, impostare una diagnostica (laboratorio, imaging etc.), analizzare i referti, impostare una terapia medica o proporre una terapia chirurgica.

spesso tutto questo viene fatto parzialmente o per niente.

cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 156XXX

Iscritto dal 2010
credo che non questo sito mette in naufragio il raporto medico paziente ci al contrario il naufragio del raporto fa che i pazienti provano a "salvarsi"con altri "mezzi"..