Utente 220XXX
Salve!
Ho 46 anni e non ho mai avuto problemi dermatologici degni di nota.
Da qualche tempo però, in una stanza della casa che si trova in mansarda, dove ci sono in estate temperature molto alte e in inverno molto basse, e purtroppo, minore pulizia rispetto al resto della casa, mi capita sopratutto quando sono svestito e mi siedo per leggere o lavorare al pc, di avvertire un prurito "saltante" da un punto all'altro del corpo...!
Mi gratto da una parte e subito avverto prurito dall'altra e così di seguito, ma senza mai vedere insetti o parassiti di qualsiasi tipo (almeno ad occhio nudo).
Non so come fare e non ho deciso di rivolgermi ad un dermatologo per via del fatto che non capisco se si tratti di un problema psicologico (ma mi succede solo in quella stanza), fisico oppure ambientale.
Per di più sono il solo componente della famiglia a soffrire in casa di questo disturbo (siamo in 5), anche se in questa stanza di cui ho parlato, passo lunghi periodi solo io, quando cerco un luogo in cui concentrarmi e lavorare con tranquillità.
Ho pensato agli acari della polvere, dato che ci sono molti tappeti e divani, a pulci o pidocchi della pelle, ma ripeto, non mi pare di vedere nulla a parte, forse piccolissimi e quasi invisibili vermetti bianchi....
Vi sarei grato se poteste fornirmi qualche indicazione o consiglio di sorta su come comportarmi e, se sussistono, quali potrebbero essere i possibili pericoli cui potrei andare incontro al perdurare del problema, che mi si presenta ormai da almeno un anno, indipendentemente dalla stagione.
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' possibile: si rechi dal dermatologo per effettuare test allergici alle polveri e muffe oltre alla valutazione clinica.

Saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' possibile: si rechi dal dermatologo per effettuare test allergici alle polveri e muffe oltre alla valutazione clinica.

Saluti
[#3] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
ho già effettuato il test per le polveri e le muffe (negativo).
Non ho nessun segno clinico visivamente tangibile.
Ritiene che il dermatologo possa ispezionarmi la pelle con qualche strumento utile a vedere eventuali lesioni impercettibili ad occhio nudo?
Inoltre, se queste non ci fossero, a chi dovrei rivolgermi per sanificare l'ambiente della casa descritto, o cosa dovrei utilizzare se volessi farlo di persona?

Distinti saluti.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
faccia pure la visita dermatologica ma mi sembra una ipotesi tutta in salita allora. Scusi la domanda ma mi pare congrua sebbene del tutto orientativa dalla sede telematica: la stanza in oggetto le provoca qualche disagio o qualche ricordo particolare?

saluti