Utente 220XXX
Buon giorno Dottori, volevo richiedervi un consulto sulla malattia in oggetto, ho scoperto di aver contratto il virus , spero, quasi subito dopo una donazione, appena saputo sono corso dal mio medico curante che mi ha prescritto una scatole di antibiotici, quelli comuni che si usano anche per il mal di denti, dopo di che dopo aver effettuato un secondo esame del siero mi sono recato da uno specialista.
Nel referto, che ho letto anchio, si riscontrava un vdrl negativo ma un tpha positivo e per esattezza 6.1 ( su una scala di < 0.8 negativo >1.2 positivo, il dermatologo mi diede una scatola di penicillina da fare una volta al giorno per una settimana e mi chiese di rifare le analisi dopo la stessa.
Adesso ho qualche dubbio il mio vdrl è ancora negativo ma il tpha sempre positivo 7.2 per l'esattezza.
Cosa vuol dire? sono ancora infetto? rischio di contagiare? peggiorerò? devo recarmi di nuovo dal dermatologo? proseguire la cura?
scusate la poca chiarezza nel messaggio ma neanche io sono abbastanza tranquillo e sicuro di quello che dovrei fare?
Certo di un vostro cordiale riscontro vi porgo i miei più cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Molta confusione gentile utente:

Anzitutto non si parla di virus nella sifilide, ne possiamo intuire come sia stata la sua storia clinica, ne' possiamo dirle se e' guarito perché non si capisce il significato di scatola di penicillina.

Ad ogni modo sono certo che il suo dermatologo le chiarirà la situazione con nuove ed accurate analisi (la vdrl e' del tutto aspecifica)

Saluti a lei
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Buon giorno Dottore e grazie del suo interessamento, mi scusi la confusione neanche io ho ben chiaro la faccenda, mi sono rivolto a questo forum appunto per sentire un altra campana , so perfettamente che debbo rivolgermi al mio dermatologo e solo che mi è sembrato solo un pò superficiale nella sua diagnosi, dato che ho letto parecchio a proposito del problema e pare che un valore negativo del vdrl sia indice di altro piuttosto che di infezione.
Quindi in cosa la posso chiarire affinché anchio abbia un po di chiarezza?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
serve a mio avviso una visita nella quale siano stabiliti i tempi di infezione, le modalità e il tipo di terapia adottata e la lettura delle analisi storiche della malattia.

una VDRL che si negativizza è un dato confortante, ma come le dicevo non specifico se non si conoscono bene le altre variabili.

Ad ogni modo stia sereno poichè lei si è affidato già allo specialista di riferimento - le nostre sono solo ipotesi limitate dal vincolo telematico.

saluti
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Un altro parere???
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
prego?
[#6] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Come lo dicevo non sono rimasto molto contento del mio medico e quindi chiedevo un altro parere se lei fosse cosi gentile da dirmi cosa posso fare per avere una situazione più chiara o ul altro suo parere sulla base di quello che mi chiederà
cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
come già dettole, la sifilide è non è causata da un virus ma da un batterio , una spirocheta.
Questa evoca nell'organismo la produzione di anticorpi , che vengono quindi dosati con vari test.
Il TPHA una volta diventato positivo , per sua natura tende a rimanerlo a tempo indefinito.
Quindi non è utile per il follow-up-
La VDRL , invece , essendo un esame che sotto terapia tende alla negativizzazione , o comunque a diminuire nei sui valori, può essere usato nel follow-up., per monitorare il decorso e la efficacia della terapia.
Quindi.
Ha contratto la sifilide.
ha sicuramente sviluppato una positività ai vari test sierologici
ha assunto antibiotici attivi contro il treponema
la VDRL è scesa fino a negativizzarsi, mentre il TPHA no, (e verosimilmente mai lo farà.
Allo stato attuale si potrebbe dire che è guarito ma va rivalutato
[#8] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Molte grazie Dott. Griselli sono più sereno adesso sicuramente ritornero dal mio medico per ulteriori accertamenti.Un ultima cosa, potrei trasmettere questa malattia? e se si solo sessualmente o anche altro? e quando rifare un test per rivalutare il tutto?
Sempre cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Con una VDRL negativa , e la sua storia, direi proprio di no.
Non può trasmettere.
Però rifaccia i test per maggior tranquillità , magari aggiungendo un dosaggio delle IgM (FTA-Abs Igm e IgG).
Non so quando ha fatto i precedenti per cui direi di farli adesso.
Però deve essere seguito da un dermovenereologo.
cordialità