Utente 220XXX
Salve, ho 22 anni e sono studente di medicina,
Ho una storia di extrasistole sopraventricolari (con P e QRS del tutto identici a quelli sinusali) comparse per la prima volta a 4 anni che avevano una frequenza inizialmente di 4-5 al minuto.
Negli ultimi 5 anni la frequenza è aumentata fino a raggiungere un ritmo bigemino quasi costante (solo pochi complessi sinusali, circa 1/2 al minuto, non sono seguiti da extrasistole)
Mi è sempre stato detto che queste sono benigne
Ho eseguito l'ultimo ECG di controllo presso la sede Avis dopo aver effettuato una donazione
Sul tracciato è comparso un BBD incompleto, che però io (giovane e inesperto) riesco a vedere solo in una derivazione (V1)

Il mio sospetto è che quell'elettrodo fosse posizionato in modo scorretto tuttavia l'asse del QRS è spostato a destra come ci si aspetterebbe in un BDD.

C'è una qualche condizione clinica che potrebbe correlare il blocco alla storia di extrasistoli? Oppure all'ipovolemia dovuta all'abbondante prelievo per donazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile e futuro collega,
il BBDx incompleto è la più tipica alterazione, benigna, in epoca giovanile dell'Ecg, senza alcuna correlazione a patologia organica. Può darsi che con l'età, tale reperto, scompaia del tutto dai suoi tracciati e comunque non è una alterazione favorente o meno le extrasistoli, che trovano altra genesi.
Saluti ed in bocca al lupo per i tuoi studi.