Utente 220XXX
Sono un uomo di 50 anni, da circa 2 mesi ho una relazione con una donna di 47 anni talassemica e diabetica. Qualche giorno fa le è stata diagnosticata l'epatite C. Da premettere che abbiamo rapporti sessuali completi protetti con preservativo, siamo attenti all'igiene, ma la mia preoccupazione è di aver contratto da lei il contagio attraverso i fluidi vaginali in occasione di rapporti orali effettuati da me a lei. Chiedo ai gentilissimi specialisti cosa devo fare in particolare (esami specifici e quant'altro occorre), come dobbiamo comportarci durante i rapporti sessuali e se esiste un vaccino/cura specifici. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

il rapporto orale è teoricamente a rischio di trasmissione anche del virus HCV, ma si tratta di bassa probabilità, più che altro legata ad eventuale presenza di sangue nel fluido vaginale.

Esistono i tests serologici come la ricerca dell'RNA-virus e degli anticorpi.

Non esiste un vaccino, però esiste una cura che è capace di debellare il virus in almeno il 50% dei pazienti; si tratta della combinazione interferone+ribavirina; è bene che la sua partner si consulti subito con uno specialista infettivologo per valutare la sua idoneità al trattamento.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dott. Corcelli, volevo solo chiederle quali comportamenti assumere durante i rapporti sessuali x evitare rischi di contagio nel caso non ci sia già stato e quanto tempo è necessario aspettare prima di effettuare i test in modo che essi siano attendibili. La ringrazio per la pazienza
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
domanda: quali comportamenti assumere durante i rapporti sessuali x evitare rischi di contagio
risposta: usare il profilattico, che si raccomanda anche nei rapporti orogenitali

domanda: quanto tempo è necessario aspettare prima di effettuare i test
risposta: tempo zero, 30 giorni, 90 giorni e ultimo controllo a 180 giorni (durata del periodo-finestra dell'HCV)
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Dott. Corcelli la ringrazio per le risposte sintetiche ed
esaustive, seguiro' i suoi consigli, è stato molto gentile, grazie e a risentirci spero con buone notizie.