Utente 523XXX
Salve circa un mese fa l'urologo durante la visita mi ha detto che ho la sindrome del testicolo in ascensore e fin qui nulla di strano dovrò fare l'intervento di idrocele previsto a breve...il fatto è che i giorni seguenti la notizia ho avuto un attacco di ansia abbastanza forte..cioè mi svegliavo ogni notte spesso per controllare se i testicoli salivano su...un giorno dopo un intensa giornata di lavoro,mi è venuto male all inguine,e sono andato a letto..la notte mi sono svegliato con il testicolo destro con un dolore medio per circa mezz ora...io mi sono spaventato molto(gia per il fatto che sono ansioso)..dopo il dolore è passato..e nn si è piu ripresentato..il fatto è che nei giorni seguenti ho fatto molta autopalpazione per cercare eventuali cause del male,la csa strana è che se ora mi tocco non sento alcun fastidio nei testicoli..come se fossero leggermente anestetizzati nella sacca scrotale,posso mandarli su è giu senza sentire fastidio,le dimensioni dei 2 sono identiche con quello di sinistra che è un po piu su di quello a destra...tutti e due toccandoli nella punta superiore presentano come una puntina che si sente al tatto..si tratta dell epididimo o è qualcosa di cui mi devo preoccupare?spero di essermi spiegato bene...ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,

la sua descrizione dei testicoli sembra assolutamente normale.
E' assolutamente normale che i testicoli possano muoversi in relazione a sforzi fisici, posizioni particolari del corpo, contrazioni muscolari etc...., ritornando successivamente nelle sacche scrotali spontaneamente.
Alcuni maschi possono possono avere una imperfetta fissazione dei testicoli alle sacche scrotali e quindi possono avere i cosidetti "testicoli in ascensore" con mobilità eccessiva.
Per questo problema il mio persoanle atteggiamento è di non fare nulla.
Infine esistono maschi che, mettendosi ad osservare in maniera eccessiva tutti i fenomeni che avvengono nel proprio organismo e specialmente nelle strutture genitali, possono sviluppare uno stato di ansia "eccessivo" che li porta ad amplificare tutti i segnali che l'organismo "normalmente" determina senza che essi siano espressione di malattia.
Continui ad affidarsi al suo specialista e lasci a lui il compito di fare diagnosi.
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
vorrei dei chiarimenti e più precisamente Lei ci parla di una diagnosi di testicolo "in ascensore" e poi di un intervento per idrocele che è una patologia completamente diversa, e che se fosse presente, non permetterebbe una diagnosi corretta di testicolo "in ascensore". Aspettiamo notizie.
Cordiali saluti
Dott. C. Maretti
www.andrologia-online.it
[#3] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Grazie mille per le risposte celeri
infatti mi chiedevo anche io il motivo per cui l'urologo nel foglio pre operazione abbia scritto per la segretaria "idrocele"
poi di suo pugno nel foglio c'è scritto si raccomanda intervento di fissaggio.
la clinica è privata e mi dovrebbe fare l'intervento proprio l'urologo..quindi magari ha scritto idrocele per una questione per cosi dire di prezzo da pagare per l'intervento....questo è il mio pensiero.
quindi secondo voi sono normali le puntine che sento al tatto sopra il testicolo sia dx che sx e il fatto che se in questi giorni li muovo non sento alcun fastidio o dolore come dovrebbe invece essere
Grazie mille di nuovo
Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
le "puntine" come le chiama Lei potrebbero essere delle cisti. Il mio consiglio è di eseguire una ecografia testicolare soprattutto in relazione all'ipotesi di intervento, che ritengo al momento poco utile. Mi tenga informato, cordialmente
Dott. C. Maretti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

un rapporto con un chirurgo che ti dice di operare una cosa, che ne scrive un'altra, una diagnosi per il paziente ed una per la segretaria e che poi, apparentemente, non conferma la sua diagnosi con un riscontro ecografico, e che lascia il paziente con dubbi tali da doverli esprimere ad un Forum telematico......non mi sembra caratterizzato da grande "senso di fiducia" .
Se così stanno le cose, forse sarebbe meglio avere una conferma da parte di un altro specialista "più coerente"
cari saluti
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
del tutto d'accordo con quanto sostenuto dal Collega Maretti. Che c'entra la diagnosi di idrocele con quella di "testicolo in ascensore"? E quella di "fissaggio" del testicolo che c'entra con "il testicolo in ascensore"? No, non ci siamo proprio. Se poi tutto questo pressapochisimo è giustificato dal fatto che Lei deve essere sottoposto ad intervento in Casa di Cura siamo veramente messi male. Lei ha il diritto (ed il Chirugo ha il dovere) di essere informato NEI DETTAGLI degli scopi e delle finalità della procedura chirurgica, oltre naturalmente delle informazioni circa la patologia di cui sarebbe portatore. Poi, per dirla tutta, lei fa benissimo ad autopalparsi i testicoli...ma qualche Medico le ha insegnato come si fa? Quello che è normale sentire e quello che non lo è? Non stiamo giocando. Non sis cherza proprio per niente con una sindrome da ipermobilità testicolare...il rischio di torsione è sempre alto e in agguato...Insomma, non va bene.
Prima di farsi operare (ancora non so perchè e di che cosa...) ci pensi bene, non 1 ma 100 volte.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
ringrazio ancora per l'interessamento!
allora tutto è iniziato quando alla fine del rapporto sessuale con la mia ragazza alcune volte raramente mi saliva il testicolo o destro o sinistro piu raramente...oppure una notte mi ero svegliato con il testicolo destro che era prticamente salito al pari dell inguine e l'ho dovuto spingere giu con le dita,poi provavo un fastidio testicolare all inguine dopo che mi succedeva questo....siccome era qualche tempo che notavo questo fattore,sono andato dal medico il quale mi ha diagnosticato la sindrome del testicolo in ascensore visitandomi e rassicurandomi visto che io avevo letto che se per un tot di tempo il testicolorimaneva in alto..potevo diventare sterile...lui praticamente mi ha detto che i rischi maggiori venivano da una possibile torsione del testicolo il quale oltre ad essere doloroso mi avrebbe portato a conseguenze gravi..mi ha cosi consigliato la visita da un urologo...alla visita lo stesso urologo mi ha ripetuto praticamente le stesse cose(mi ha visitato anche lui)e mi ha detto che non c'era proprio un urgenza di operazione ma potevo andare incontro a rischi di torsione ecc ecc...io però ho detto che volevo in qualche modo sistemare la cosa operandomi e lui ha detto ok scrivendomi intervento di fissaggio..mi ha detto che è una cosa che fanno in modo rapido e che posso andare subito a casa ovviamente stando poi a riposo perche mi devono dare dei punti.idrocele l'ha scritto in un foglietto per la segretaria per determinare il prezzo dell intervento..fose è una cosa simbolica nn so...fatto sta che dopo qei giorni sono andato in ansia e ho cominciato spesso a palparmi i testicoli(come si fa sinceramente nn saprei)so solo dopo un bagno caldo perche sono rilassati...e ho notato nella parte superiori di tutti e 2 nello stesso identico posto delle prominenze uguali in tutti e 2 i testicoli..ho pensato fossero cose normali del tipo che nn so se siano cose normali(le ho notate il giorno stesso che ho scritto a voi)
ho pensato siano quelle palline superiori al testicolo che si vedono in questa figura(metto il link)
http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/images/ency/fullsize/19472.jpg
non fate caso alla foto indicativa che parla del varicocele)
RINGRAZIO TUTTO LO STAFF DEI MEDICI E AUGURO BUONE FESTE E UN FELICE ANNO NUOVO!!!!!
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che, seppure sulla base delle sommarie informazioni che Lei ci fornisce, i presupposti per un interevnto di "orchidopessi" e non certo di "fissaggio" esistono. Sono interventi diversi che presuppongono diagnosi diverse. Consulti un Chirurgo Generale, o un Chirurgo Andrologo, o un Urologo, e programmi insieme a loro un adeguato trattamento.
Ancora affettuosi auguri per le Festività di fine Anno.
Cordiali saluti
Prof. Giovanni MARTINO