Utente 221XXX
Buongiorno.
Sono una ragazza di 29 anni. Io e il mio compagno vogliamo avere un bambino e mi sono sottoposta alle analisi del sangue per la verifica di tutte le malattie infattive.
L'unica malattia infettiva che non ho avuto è la varicella. Vorrei sapere in previsione di una gravidanza che tipo di complicazioni ne potrebbero derivare e se devo sottopormi al relativo vaccino.
grazie
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la varicella in corso di gravidanza è una malattia molto grave.
Nei primi tre mesi può portare ad aborto spontaneo o gravi anomalie del feto. Nella fase tarminale della gravidanza può provocare gravi polmoniti e danni permanenti al nascituro.
Anche la madre, a causa dell'immunodepressione transitoria, può andare incontro a complicanze a carico del polmone o gravi encefaliti.
Per questo motivo è raccomandata la vaccinazione nelle ragazze in età fertile ( dai 12 anni).
Nel suo caso però è possibile che lei abbia contratto l'infezione in maniera asintomatica e sia guarita spontaneamente senza accorgersene ( accade di frequente).
Converrrebbe effettuare un test specifico per la ricerca degli anticorpi quindi procedere alla vaccinazione solo nel caso della loro assenza il che indicherebbe con certezza che non ha mai contratto la varicella.

Spero di essere stato d'aiuto

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
La ginecologa mi ha fatto fare tutte le analisi tranne per la varicella; l'ho informata che è l'unica che da piccola non ho avuto e mi ha confermato che non esiste un vaccino per la varicella... Ho chiesto consulto al mio medico di base il quale non ha saputo rispondermi e mi chiede di verificare all'ospedale se esiste un vaccino...o che analisi mi deve prescrivere...
La ringrazio perchè Lei mi è stato molto d'aiuto.. Sono invece un pò spaventata dalle risposte di chi mi segue. A questo punto sentirò il servizio vaccinazioni del distretto sanitario per riferire poi al mio medico di base ed effettuare il test specifico.
grazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Per motivi deontologici non posso fare il nome commerciale del vaccino.
Posso comunque dirle che il vaccino è costituito da virus vivi ( ceppo Oka) anche se attenuati quindi è raccomandato solo se si è in grado di evitare una gravidanza per tre mesi dopo la vaccinazione. e' disponibile da solo o in associazione con il vaccino di morbillo rosolia e parotite ( MPR).
E' costituito da 2 dosi nelle donne con più di 12 anni, da iniettare a distanza di 1-2 mesi l'una dall'altra. E' un vaccino sicuro ed efficace ( 97-99%). Si tratta di una piccola fiala contenente una dose da iniettare per via sottocutanea nel braccio o nella coscia.
In Italia è consigliato a tutte le bambine dopo le prime mestruazioni.
In America è obbligatorio da tempo.

Cordiali saluti