Utente 221XXX
Salve, ho 18 anni e per la prima volta inizio a essere leggermente preoccupato per il mio sperma...
in pratica noto, praticamente quasi sempre, dei grumi...
ho letto di altre persone con lo stesso problema, ma per loro era una cosa verificatasi sporadicamente..
invece io ho sempre avuto lo sperma con questi grumi...
qualche anno fa non me ne preoccupavo, supponevo che fosse così per tutti.
però mi sembra una cosa alquanto strana e cercando un po' su internet ho capito che si tratta di un problema..

oltre a una eventuale soluzione, vorrei sapere da dove deriva questo problema e se è una cosa grave o meno...
in altre parole, io sono ancora un ragazzino e, in tutta sincerità, non come fare a dire ai miei genitori "penso di avere qualcosa che non va nello sperma"...
insomma... vorrei sapere se è qualcosa di poco grave e che posso risolvere in futuro tranquillamente, quando avrò più libertà, magari tra un anno circa quando andrò all'università, oppure devo preoccuparmi e, volere o nolere, farmi vedere

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

visto il dato importante, è opportuno effettuare uno spermiogramma così da evienziare tali "grumi" e poi farlo leggere ad uno specialista andrologo, per fuare ogni dubbio.


cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' aspetto dello sperma varia in relazione a variabili che spesso poco hanno a che fare con la patologia, spesso si tratta di fasi di funzionamente delle ghiandole sessuali. Pertanto faccia quanto detto dal collega con tranquillità: ma lo faccia.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

segua le indicazioni datele dai colleghi che mi hanno preceduto e comunque le ricordo che entro 5 minuti dall’eiaculazione lo sperma umano coagula per assumere l’aspetto di una gelatina semisolida; questo processo serve a “fermare” il liquido seminale e gli spermatozoi a livello vaginale ed è dovuto alle varie “sostanze” contenute nelle secrezioni di origine dalle vescicole seminali.

Entro 5-20 minuti poi il tutto si trasforma in un liquido viscoso per un processo di liquefazione che invece è legato soprattutto alle “sostanze” contenute nella frazione dell’eiaculato che proviene dalla prostata e dalle ghiandole del Cowper.

Un esame completo del liquido seminale è la valutazione preliminare da fare per capire se c'è qualche problema a livello delle vie seminali.

Un cordiale saluto.