Utente 523XXX
Dottori Buongiorno!

Innanzitutto permettetemi di complimentarmi con questa lodevolissima iniziativa. Trovo davvero una ottima cosa questa forma di informazione che avete ideato.

Vi espongo in sintesi il mio problema.
Circa un anno fa ho avutpo un problema genitale che aveva i seguenti sintomi:

-Piccole macchie rosse al glande (unitamente ad una sensazione abbastanza forte di prurito. Sintomo sparito velocemente con il semplice utilizzo di una crema disinfettante.
- Parte esterna ed interna del prepuzio (non sono circonciso): piccole piaghe (lunghezza media fra 0,5 e 1,5 cm che mi provocavano notevole bruciore (le erezioni erano dolorose per via della tensione della pelle)ed in rarissime occasioni con leggera sanguinazione posto coito (sempre protetto).
altro sintomo è che (presumo per poter "richiudere" i piccoli tagli), la parte terminale del prepuzio si presentava asciutta e molto ristretta, al punto da impedire di scoprire anche solo parzialmente il glande.
Continuando ad utilizzare la crema disinfettante (perdonatemi ma non ricordo il nome del prodotto) dopo circa 4 settimane i sintomi sono del tutto scomparsi e non ho più avuto problemi fino a due giorni fa... quando il problema si è ripresentato.
Pur se single ho una discreta attività sessuale (protetta per rapporti occasionali, non protetta con una persona che frequento da circa un anno).
Unica patologia "vissuta" fino a 8 anni fa una compagna fissa che soffriva di candida recidivante per la quale abbiamo fatto cure specifiche insieme.
Sicuramente opterò per una visita andrologica nel più breve tempo possibile (anche se il periodo festivo non aiuta), ma nel frattempo potrei avere qualche parere/idea su questa situazione ed eventualmente un suggerimento per alleviare i sintomi prima della visita andrologica?

Ringrazio anticippatamente e con l'occasione auguro un felice Natale a tutti!

P.S. Leggevo dell' esistenza di un centro urologico/andrologico molto qualificato qui a Torino... esiste un referente a cui rivolgersi?

Grazie ancora!

Federico

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
probabilmente si tratta di una candidosi associata o meno ad una infezione batterica ma per poterla diagnosticare e quindi curare bisogna fare una visita specialistica.
Cordialmente
Dott. C. Maretti
www.andrologia-online.it
[#2] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Dott. Maretti la ringrazio per la sollecita risposta e per la "diagnosi" possibile (l'ho virgolettata solo perchè giustamente solo una visita specialistica può essere preciosa).
Mi risulta strana la candidosi in queanto ieri ho chiesto s eper caso l'unica persona con cui ho rapporti non protetti mi ha detto di non soffrrne nè di averne mai sofferto in passato... è possibile che sia rimansta "latente" per anni (circa 8?)
Ad ogni modo ho provveduto a prenotare una visita specialistica (o meglio sto provvedento visto che oggi è sabato), ma nel frattempo per alleviare il dolore in caso di erezione è possibile utilizzare un gel lubrificante per ammorbidire un po' la secchiezza del prepuzio?
Ed in caso di risposta affermativa c'è qualche prodotto consigliabile?

Grazie anticipatamente.

Federico
[#3] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Aggiungo un dato: dopo circa 4/5 ore dalla pulizia genitale accurata vi è una leggera produzione di smegma (o perlomeno qualcosa di simile) ma non "odoroso".
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
La diagnosi nel suo caso necessita di visita(importantissima la visione diretta ed anche la raccolta di un'accurata anamnesi) e di accertamenti che iniziano con tamponi cutanei per batteri e miceti
Al momento anche della semplice vasellina può essere utilizzata.
Importante talvolta se il problema dovesse perdurare anche il confronto tra medici di specialità diverse ( veda nel suo caso L'andrologo ed il dermatologo)
Cordiali Saluti ci tenga aggiornati, se vuole.
E tanti auguri
Dr.Alessandro Benini
[#5] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Dott. Benini ringrazio anche lei per la sua risposta.
Sicuramente come anticipato mi sto già muovendo per poter fare nel brevissimo la visita specialistica Andrologica (fino a 4 anni fa la facevo regolarmente una volta all' anno poi ho "perso" l'abitudine e vorrei riprenderla). Leggendo alcune risposte date ad altri utenti avevo già intuito che anche una visita dermatologica sarebbe d' uopo.
Oggi stesso provvederò all' acquisto della vaselina per mantenere un po' di elasticità del prepuzio (al momento decisamente quasi nulla) in attesa di poter incontrare l' andrologo.

Grazie ancira e ricambio gli auguri di serene festività.

Federico
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

le consiglio senza ombra di dubbio la sede Specialistica Venereologica (con l'esperto di cute e mucose genitali) per inquadrare il suo problema e per eslcudere in prima istanza diverse situazioni infiammatorie immunologiche a carico del pene, primo fra tutti (in via telematica e non vincolante naturalmente) un lichen sclerosus incipiente.

Abbia l'accortezza di non applicare nulla che possa controvertire il quadro a chi dovrà leggerlo.

i più cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
in questa prima fase, l'Andrologo non c'entra proprio niente. Così come il Chirurgo. Forse successivamente. Ora a Lei serve il consulto Dermatologico.
Del tutto d'accordo quindi con quanto sostenuto dai nostri Colleghi Dermatologi, nell'ordine, BENINI e LAINO.
Ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno.
Un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dott.ri Laino e Martino grazie infinite per le vostre opinioni!
Scusate la tardiva risposta ma sono stato come molti impegnato in acquisti natalizi!
Al momento sto solo applicando un semplice gel lubrificante per contrastare la secchezza e la conseguente formazione di piccole ferite che risultano oltremodo dolorose.
E' consigliabile sospendere per non compromettere il quadro generale?
Spero di riuscire perlomeno a prenotare la visita specialistica nei giorni prima del capodanno, comunque sia vi terrò certamente informati dello sviluppo della situazione e delle eventuali diagnosi oggettive o referti di esami.

Vi ringrazio ancora e auguro a tutti un felice Natale!

Federico
[#9] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Come detto in precedenza non compromette niente applicando solo e ripeto solo un gel lubrificante come può essere la vasellina filante
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#10] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Grazie di nuovo dott. Benini!
Proseguirò con l'applicazione della semplice vaselina sperando già nella giornata di domani di poter capire cosa fare per potermi far visitare dallo specialista al più presto.
Sarà mia cura tenervi informati sugli esiti della visita e di eventuali esami a cui mi sottoporrò.

Grazie ancora!

Federico
[#11] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Chiedo venia per la mia domanda, ma anche cercando su internet ho difficoltà a reperire una strutture dove poter effettuare una visita venereologica a Torino.
C'è qualcuno che mi può suggerire una struttura pubblica (o in ultima istanza anche una struttura privata) dove poter prenotare la visita in oggetto?
La situazione è in lento ma costante degrado e vorrei poter far epiù velocemente possibile.

Ringrazio anticipatamente

Federico
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
forse la persona più indicata a darLe preziosi suggerimenti in questo caso potrebbe essere il Suo Medico di famiglia. Di certo vi saranno nel Suo quartiere le Strutture ambulatoriali specialistiche convenzionate e poi, naturalmente le Strutture Universitarie od Ospedaliere. Insomma, molte possibilità.
Intanto affettuosi auguri per un felicissimo 2008
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Dottori buongiorno!
Come promesso comunico l'esito dei controlli effettuati.
Sono appena tornato da una visita presso il reparto MST dell' Ospedale Dermatologico di Torino, ove mi hanno riscontrato una Balanite Candidosa con lieve fimosi.

La prescrizione prevede:

Elazor 150 mg 1cp al giorno per 3 giorni (curioso il fatto che nella confezione ci siano solo 2 capsule)

Trosyd crema 1 volta al giorno per 7 giorni

Impacchi di Acqua Borica 3%, 2 volte al giorno per 15 giorni.

Mi è stato suggerito di fare un esame del sangue per il controllo glicemico, oltre ai vari esami Hiv ed epatite i cui prelievi sono stati eseguiti presso la loro sede.

Vi terrò informati sull' esito della cura qualora qualcuno di voi fosse interessato.

Approfitto per ringraziare tutti i Dottori intervenuti in mio sostegno e per augurare uno splendido 2008 a tutti!


[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
visto? Direi ineccepibile.
Ci tenga ancora informati se lo desidera.
Un felicissimo 2008 anche a Lei.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#15] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Prof. Martino è prevista una ulteriore visita di controllo verso il 12/13 di Gennaio. Non appena tornato vi informerò sugli esiti.

Cordialità

Federico
[#16] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente
Questo è il classico caso di come va utilizzato correttamente il nostro servizio.
Ci tenga sempre aggiornati se lo desidera ed auguri di buon 2008
Cordiali Saluti
Dr.Alessandro Benini
[#17] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Grazie anche a Lei Dott. Benini e sinceri auguri di uno splendido 2008 anche a lei!

Federico
[#18] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Ricercando su internet, ho letto che spesso la Balanite Candidosa si associa ad un aumento del tasso glicemico e in soggetti a rischio diabete.

Sinceramente la cosa mi "spaventa" un po'... sono un forte mangiatore (1.75cm x 102 Kg anche se in diminuzione per una dieta da poco iniziata)e ovviamente adoro i dolci.

Quello che mi "spaventa" non è certo il fatto di "rinunciare" a certi cibi e soprattutto a moderarne la quantità, quanto le eventuali limitazioni a cui dovrei eventualmente sottopormi in caso di patologia cronica. Scusate, so che è una divagazione che non ha nesso con quanto scritto in precedenza... forse solo un piccolo "sfogo"...
[#19] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente nel suo caso è molto importante rientrare in peso proprio per non rischiare di andare incontro alle complicanze,come fatto da lei giustamente osservare, che comporta l'obesità.E vedrà che poi non sarà più "spaventato " da niente.
Di nuovo saluti
Dr.Alessandro Benini
[#20] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Difatti Gentile Utente, non è tanto la Balanite candidosica (diagnosi ormai certa) che deve spaventare, quanto la "spia" che in certe condizioni può rappresentare:

essa sovente in soggetti obesi/displipidemici/dismetabolici può costituire una delle "patologie sentinella" di altre - ben più importanti - che potrebbero insorgere a distanza di tempo.

per questo motivo, è fondamentale in casi come questi stabilire gli eventuali nessi con altre situazioni predisponenti che vanno subito trattate.

niente ansia infodata ma "gambe in spalla" verso il suo medico di fiducia!

carissimi saluti
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA

[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
è scontato che Lei debba sottoporsi ad uno "screening" di laboratorio e strumentale completo atto a rivelare non solo la presenza franca di diabete mellito e/o di sue complicanze, ma anche di eventuali stati latenti di questa condizione metabolica. E' essenziale non certo o non solo per il Suo problema, ma per tutta la grave patologia multiorgano di cui il diabete è responsabile.
Mi associo a quanto espresso nella Sua risposta dal Collegfa LAINO.
Sinceri auguri per un felicissimo Nuovo Anno
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#22] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori grazie per le vostre risposte e perdonate il ritardo con cui le ho lette (sono rientrato solo ora.
Sicuramente il controllo del peso è una situazione con la quale "lotto" da diversi anni, ma a parte questo non appena terminate le festività programmerò uno screening "mirato" per capire se ci sono disfunzioni aggiuntive e per trovare soluzioni.

Ciò che avete letto era forse un piccolo e poco razinale "sfogo" dovuto a un timore (fondato o meno che sia) che ho.

Grazie davvero per le vostre parole di sprone/conforto.

Vi terrò comunque informati.

Buon Anno!


Federico
[#23] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sinceri ed affettuosi auguri per un felicissimo 2008.
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#24] dopo  
Utente 523XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori, mi pare doveroso aggiornarvi sulla situazione.
La Balanite candidosica ha seguito il suo normale decorso.
I controlli glicemici hanno evidenziato invece evidenziato una forma di "Diabete mellito tipo 2" per il quale ho cominciato controlli mirati e terapia.

Ora mi spiego improvviso e consistente peggioramento della vista, ritenzione gengivale e la mia difficoltà a perder epeso nonostante la dieta.

Ci tenevo a ringraziare indistintamente tutti i dottori che hanno partecipato a questa discussione, perchè senza i vostri suggerimenti forse sarei andato ancora avanti a lungo nella non consapevolezza di avere questo tipo di patologia e accentuando i "danni" che essa provoca.

Grazie ancora di cuore a tutti voi.

Il mio 2008 sarà senza alcun dubbio un anno straordinario, cosa che auguro ovviamente anche a tutti voi.

Federico
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la Sua è proprio il tipo di mail che mi piacerebbe leggere sempre.
Le rinnovo le raccomandazioni a salvaguardare il bene prezioso della salute, contando sul nostro Forum ma soprattutto sull'operato del Suo Medico di famiglia e degli Specialisti che La seguiranno nel mondo "reale".
Un affettuoso augurio per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO