Utente 199XXX
Buongiorno a tutti,

quattro settimane fa (in pieno caldo estivo) sentii un leggero bruciore alla gola, che attribuii ai rapidi passaggi caldo/freddo tipici dell'aria condizionata. Purtroppo una settimana dopo il mal di gola è aumentato e si è sommato un quadro da forte (molto) raffreddore senza febbre. Forti pruriti con decine di starnuti, risvegli notturni col "fiato corto" e la presenza di un quadro simile (ma non identico) lo scorso anno, hanno fatto pensare al medico la presenza di un'allergia. Mi è stato prescritto Cetirizina e dato un Ventolin più che altro come "sostegno psicologico", infatti ad oggi non l'ho mai usato.

Il problema è il seguente: la cetirizina sembra aver abbattuto il prurito nasale e il fiato corto lasciandomi l'80% degli altri sintomi (ho SEMPRE il naso chiuso, mal di gola intermittente ma spesso avvertibile e un leggero senso di malessere generale). A questo punto mi domando: possibile che non sia un'allergia? Ma al tempo stesso non penso sia possibile avere un raffreddore/mal di gola di più di tre settimane, o sbaglio? La mia psiche malconcia (ipocondriaco da quando ero ragazzo) mi fa addirittura pensare di dover fare un test dell'HIV (un paio di rapporti a rischio, ma protetti, un paio di mesi fa), in pratica non so che pesci pigliare. Aspetto semplicemente che passi il periodo dell'ambrosia? I due sintomi "persistenti" potrebbero anche loro essere allergici?

Grazie 1000 per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
SEMBRA UN ALLERGIA, FACCIA LA VISITA ALLERGOLOGICA E I RELATIVI TEST PER UNA DIAGNOSI CERTA E SE VERRA' CONFERMATA NON ESITI A FARE I VACCINI IMMUNOTERAPICI.