Utente 175XXX
Di seguito descrivo quanto rilevato da Tc con e senza mdc, dopo intervento ca-vescica nel settembre 2010 e chemioterapia da ottobre 2010 a febbraio 2011, ad oggi ci sono metastasi cerebrali, come descritto di seguito :
27/07/11 Si rileva la presenza di plurime lesioni ripetitive parenchimali encefaliche, due localizzate a livello della porzione inferiore dei lobi cerebellari di destra diametro 2.5cm e sn diametro 2.2cm, una posta in sede vermiana paracentrale dx diametro 2cm una IV localizzata a livello temporale profondo di sn 1cm la quinta posta in sede parietale parasagittale dx al vertice con diametro traverso massimo.Tali lesioni sono caratterizzate da discreto edema perilesionale.
07/09/11 Il reperto encefalico risulta sostanzialmente stabile con modico incremento dimensionale delle lesioni ripetitive cerebellari, quella di destra presenta un diametro di circa 3cm, anche quella localizzata sul versante inferiore del lobo cerebellare di sinistra presenta un diametro di circa 3cm.E' immodificata la lesione ripetitiva vermiana, quella localizzata nella capsula esterna di sinistra, cosi come quella presente in sede parietale sinistra al vertice, cosi come non vi sono sostanziali modificazioni dell'edema perilesionale.Non si apprezzano significative compressioni e/o doslocazioni sulle strutture della linea mediana.
Tra le due date sono state effettuate 5 sedute di radioterapia panencefalica con il risultato che dopo circa un mese mia mamma di 65 anni è nuovamente come prima cioè con emiparesi sinistra gamba e braccio e sensazioni di vertigine con perdite di equilibrio, ad oggi in cura con soldesam 8mg mattina e sera, mannitolo 18% una volta al giorno dal 12/09/11. In un soggetto con questa patologia è possibile praticare la gamma knife o la cyber knife? Dopo cura di primi 7 giorni giorni con mannitolo 18% da 200ml 2 volte al di con il soldesam nella stessa flebo per passare ad una volta al di per la seconda settimana, effettuare una RMI con mdc encefalo dopo di che si vedrà se l'edema si sarà asciugato.
Vorremmo un consiglio.
Grazie
[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le lesioni sono troppe per una terapia focale. Oltretutto le condizioni generali sono talmente poco ottimali da determinare una discontinuità nella stessa terapia panencefalica.
Ne parli comunque con chi la segue.