Utente 221XXX
Salve a tutti i medici,
Sono un ragazzo di 18 anni e voglio chiedere consulto per un problema che inizia ad essere poco chiaro.
E' da 4 anni ormai che soffro/penso di soffrire di alitosi. Dico questo poichè nessuno me l'ha mai confermato ma,

sentendo da me stesso gli odori uscire dalla mia bocca e annusando gli odori sul dorso della mia lingua, mi son

autoconvinto di dover fare comunque qualcosa per chiarire il mio caso.

Per 4 anni ho sempre tentuto questo problema per me, masticando cwingum e caramelle alla menta tendando di

cammuffare l'odore. Poi stanco ho deciso di rivolgersi al mio medico di fiducia per una diagnosi.

Il medico mi prescrisse una cura per Candidosi a base di Fluconazolo 50mg x 7giorni. Effettivamente la mia lingua

si presentava di un biancore diffuso.

A seguito della cura, ovvero il 7o giorno, nessun miglioramente si era presentato e ho richiesto un'altra visita

dallo stesso medico. 4 giorni dopo mi son ripresentato e proprio quel giorno quasi tutta la parte anteriore della

lingua era diventata rosea, ovvero dopo 4 giorni che avevo fatto la cura; il medico mi riprescrisse la stessa cura

per eliminare definitivamente il problema.

Mi ripresentai 2 settimane dopo, cura fatta, ma la parte posteriore, sebbene in maniera minore risultava comunque

biancastra. Tuttavia il medico mi disse che era una cosa normale e che ormai la mia ligua era "a posto". Non

convinto però del problema passato, in quanto comunque sentivo sempre il senso di alitosi, quello stesso giorno gli

esposi anche il problema dell'alito ma egli mi disse con serietà che, avendomi comunque visto già tre volte non

aveva notato questo problema e quindi secondo lui non esisteva.

Dunque oggi son qui a scrivervi per chiarire qualche perplessità.

Per prima cosa metto in luce qualche esame che ho fatto durante le visite:

1) Esami del sangue: tutto nella norma, il medico mi disse che stavo pienamente bene.
2) Radiografie al setto nasale: risultato: ipertrofia dei turbinati (nessuna sinusite), infatti quando respiro col

naso, quasi in ogni occasione almeno una delle due narici è totalmente o quasi chiusa.

Ora le mie domande sono le seguenti:
1)Io sono "sicuro" di soffrire di alitosi poichè l'odore presente sulla mia lingua, nella parte posteriore, non è

gradevole; sempre e comunque si soffre di alitosi in questi casi?
2)E' possibile che l'ipertrofia dei turbinati della gravità citata posso provocarmi alitosi, in particolare essere

essa a provocarmi la patina bianca sulla lingua? (premetto che non ho forti colate di muco, anche se spesso sento

come il tipico blocco da pre-raffreddore).
3)Nel caso comunque voglia cercare una visita diretta, quali luoghi mi consigliate che siano nei pressi della mia

città?
4)Pensate che il mio caso possa essere quello di un alitofobico?

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE:
Alimentazione: Cerco di magiare sempre regolare, ho provato a mangiare molta frutta e verdura, ho provato a

togliere per qualche giorno cibi di diverso tipo ad esempio pane o yogurt, ma nulla di diverso.
Eventuali problemi: oltre a questo problema non ne ho altri, non sono stitico, non sento bruciori ne sullo stomaco

ne sopra zona polmoni. Ho controllato se per caso avessi qualche sintomo di reflusso, ma nessuno mi apparteneva.
Unica cosa, soffro un pò di ipersudorazione, ma nulla di speciale o troppo anomalo.
Igiene orale: Buona e migliorata negli anni, posso escudere a priori questo caso; uso filo, lavo bene (3 minuti)

3volte al giorno, colluttorio a volte, spazzolata sul dorso lingua senza raschiare a fondo, ecc... E non ho carie,

ne gengiviti, ne tonsille infiammate, ne placche bianche nelle cavità della bocca.

Cordiali Saluti Utente221526






[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Ora le mie domande sono le seguenti:
1)Io sono "sicuro" di soffrire di alitosi poichè l'odore presente sulla mia lingua, nella parte posteriore, non è

gradevole; sempre e comunque si soffre di alitosi in questi casi?
no comunque la lingua deve essere rosea e va spazzolata come i denti altrimenti la placca se deposita sul dorso della lingua e può dare alitosi
2)E' possibile che l'ipertrofia dei turbinati della gravità citata posso provocarmi alitosi, in particolare essere

essa a provocarmi la patina bianca sulla lingua? (premetto che non ho forti colate di muco, anche se spesso sento

come il tipico blocco da pre-raffreddore).
potrebbe ma per questo giri il quesito ai colleghi otorino
3)Nel caso comunque voglia cercare una visita diretta, quali luoghi mi consigliate che siano nei pressi della mia

città?
il suo dentista di fiducia o presso la clinica odontoiatrica universitaria
4)Pensate che il mio caso possa essere quello di un alitofobico?
non possiamo certo escluderlo senza visita e senza conoscere il paziente
cordiali saluti