Utente 197XXX
Gentili medici,
ho in mente di sospendere l'uso delle sigarette questa mattina stessa, quando avrò finito il pacchetto (me ne restano 3).
Visto che i miei studi richiedono una concentrazione notevole e a breve ho degli esami molto importanti all'università, non vorrei essere distratta dalla sospensione della sigaretta.
Molte volte ho provato a smettere di fumare (sono riuscita soltanto per pochi giorni), con il risultato che non riuscivo più a concentrarmi sulle materie e ho DOVUTO ricomprare le sigarette, per non perdere la concentrazione.
Ho letto che la nicotina stimola la concentrazione in quanto stimola i neuroni (ma con la sigaretta si annulla quest'effetto, in quanto il fumo sottrae ossigeno al cervello).
Cosa ne pensate se, anziché smettere di colpo oggi senza alcun surrogato, inizio ad assumere la nicotina tramite i famosi cerotti, in modo da non perdere questa concentrazione almeno finché non avrò terminato gli esami (ovviamente attenendomi ai tempi di utilizzo previsti per il farmaco)? Potrebbero, in questo senso, far al mio caso il cerotto o la gomma da masticare, oppure non avrei lo stesso la concentrazione che desidero?
Grazie.
[#1] dopo  
222045

Cancellato nel 2011
Gentile Signorina,

innanzitutto complimenti per questo nuovo tentativo.

Spesso la dipendenza legata all'atto del fumare è maggiore da quella da nicotina.

I sostituti quali cerotti, caramelle o gomme da masticare hanno una efficacia limitata, ma possono essere utili per fronteggiare le "crisi", sopratutto nei primi 3-4 giorni, i più critici.

Non si faccia mancare un supporto psicologico di fiducia, e qualche piccolo vizio materiale.

Nello smettere di fumare c'è solo da guadagnare

Cordiali saluti